Heather Parisi si svela: il racconto della sua particolare malattia

heather parisi

Per Heather Parisi questo 2019 sembra essere un anno piuttosto particolare: L’ex soubrette del piccolo schermo ha infatti compiuto ben 40 anni di carriera, tutti caratterizzati da grandi successi e che l’hanno resa celebre in tutto il mondo. Proprio per festeggiare tale traguardo, la ballerina ha deciso di concedere una lunga intervista al “Corriere della Sera”.

Le confessioni inedite della bellissima americana hanno lasciato basiti tutti i suoi ammiratori, sia in tv sia sui social. Da diversi anni Heather ha di fatto deciso di allontanarsi dal mondo dello spettacolo per dedicarsi interamente alla sua famiglia e soprattutto ai suoi figli. La showgirl vive inoltre dall’altra parte del mondo, ossia a Tokyo, insieme al marito Umberto e ai due gemelli Elizabeth e Dylan.

Heather Parisi vittima dell’agorafobia

Circa una quarantina di anni fa, Heather Parisi lasciò gli Stati Uniti per trasferirsi in Italia. Qui trovò il grande successo negli anni 70, grazie soprattutto a Pippo Baudo che la volle fortemente nelle sue trasmissioni. Inizialmente, tuttavia, la sua carriera riscontrò alcune difficoltà, soprattutto per il suo accento straniero e il suo aspetto estremamente angelico. In pratica la ballerina si sentiva quasi come un extraterrestre. “Venivo guardata come un’aliena, forse per gli occhi azzurri o i capelli lunghi fino al sedere, per la mia esuberanza o il mio accento. Questo mi faceva sentire ammirata e mi affascinava”, ha di fatto ammesso la soubrette al quotidiano nazionale.

Le confessioni della solare artista sono però continuate con un’esternazione in merito a dei suoi problemi di salute. La donna ha infatti svelato per la prima volta di soffrire di agorafobia, ossia una malattia che porta a temere gli spazi troppo aperti o affollati. “Ero inseguita in continuazione. Per sfuggire all’abbraccio troppo caloroso dei fan dovevo nascondermi nei negozi. Soffro di agorafobia e la folla mi mette paura“.