Helbiz: mancano dipendenti per servizio Kitchen, 'chi ha Rdc non vuole assunzione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 12 ott. – (Adnkronos) – Il servizio Helbiz Kitchen, business unit della società attiva anche nella micromobilità, "a fronte dell’ottimo riscontro da parte della clientela e del numero sempre più crescente di ordini giornalieri, ha avviato una campagna di assunzioni su Milano per la figura del Butler (il maggiordomo che porta il cibo nelle case dei clienti e ne spiega le caratteristiche e la qualità)", eppure non riesce a formalizzare i rapporti di lavoro con i candidati. A evidenziare la singolare situazione è la stessa società che osserva come in queste settimane di ricerca del personale, con "decine di colloqui, gran parte di coloro che si sono presentati hanno subito evidenziato la volontà di non perdere il reddito di cittadinanza e che erano disposti a soluzioni di 'compromesso' ".

Helbiz afferma di avere immediatamente rifiutato tale proposta, evidentemente per una collaborazione 'in nero', aggiungendo che un’altra parte dei candidati "ha rifiutato ritenendo l’attività di Butler troppo faticosa, altri perché non possono dare la disponibilità di una giornata di lavoro costante per tutti i giorni della settimana (esclusi i giorni di riposo chiaramente come da norma vigente)".

Riportando la situazione Helbiz definisce "un esercizio complesso" valutare simili atteggiamenti ma conferma la volontà di continuare nel percorso di assunzioni per "continuare ad investire in Italia e offrire una prospettiva lavorativa solida a tutti coloro che ne coglieranno l’opportunità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli