Hermann Hesse: i libri, le poesie e le frasi celebri dello scrittore

Hermann Hesse frasi celebri

Hermann Hesse è nato il 2 luglio 1877 a Calw, in Germania. È stato uno scrittore, aforista, pittore, filosofo e poeta tedesco di origini svizzere. Durante il suo percorso di vita ha prodotto in versi e in prosa, trentadue tra racconti e romanzi e ben quindici raccolte poetiche. Tutti i suoi scritti hanno riscosso grande ed elevata importanza nel mondo della letteratura.

Hermann Hesse: i libri

Di romanzi, come detto poc’anzi, Hermann Hesse ne ha prodotti molti, diventati poi estremamente famosi e tradotti in tante lingue. Peter Camenzind fu il suo primo romanzo che è stato pubblicato nel 1904 e, grazie al repentino successo avuto, gli ha dato modo di abbandonare il lavoro da bibliotecario per dedicarsi a tempo pieno alla poesia e alla letteratura. Il libro tratta della storia di un giovane spirito libero che decide di trascorrere la sua vita completamente immerso nella natura. Il percorso del protagonista però apparirà molto travagliato a causa di momenti alquanto difficili e grigi. Cosa che però non lo abbandonerà mai, sarà il desiderio di diventare un celebre scrittore.

Gertrude è il titolo di un altro romanzo famoso di Hermann Hesse pubblicato nel 1910. La storia parla di Kuhn innamorato della sua amica Gertrude, la quale non è a conoscenza di nulla. Un giorno, per farla divertire si recano insieme sulla neve dove, però, il protagonista ha un incidente che lo fa diventare storpio. In questo periodo si accorge di avere la passione per la musica che lo porta a diventare un bravo compositore. Il tempo passa e passa ancora fino a che la sua amata sposa il suo migliore amico, un cantante sicuro di sé. Kuhn, pur sapendo che lei non sarebbe mai stata felice con lui, anche dopo la morte del marito, decide di tenere in serbo ancora il suo segreto. Gertrude non saprà mai quanto amore il protagonista riscuoteva per lei.

Pubblicato nel 1919, Demian è un romanzo che narra la storia di un ragazzo che, nel momento della sua crescita, deve scegliere tra il bene e io male. Vorrebbe condurre una vita esemplare come quella dei genitori ma dall’altra parte vede il male. Il tutto è improntato su la crescita confusa interiore di Emil Sinclair. Narciso e Boccadoro è un romanzo del 1930. La storia parla di Boccadoro, giovane che studia in convento e Narciso, quasi coetaneo al precedente protagonista e insegnante, appunto, nel convento. L’argomento centrale è la grande amicizia nata tra i due alternata a momenti di crescita interiore.

Siddharta è il capolavoro dell’autore pubblicato nel 1922. Il libro parla del percorso di vita che dovrà compiere Siddharta Gautama (meglio conosciuto come Buddha). Tramite i suoi viaggi ed esperienze, il protagonista cerca la sua felicità interiore. La narrazione risulta difficilmente comprensibili dato che viene utilizzato un linguaggio assai complesso. Questo libro è chiaramente uno tra i più famosi che hanno riscosso più successo tanto che, vent’anni dopo, nel 1946, gli viene conferito il Premio Nobel.

Le frasi celebri di Hermann Hesse

Le frasi celebri dello scrittore che sono rimaste nel cuore dei lettori sono molte, ne presentiamo una selezione:

  • La verità si vive, non si insegna;
  • Quando un uomo rivolge tutta la volontà verso una data cosa, finisce sempre per raggiungerla;
  • I dolori, le delusioni, la malinconica non sono fatti per renderci scontenti e toglierci valore e dignità, ma per maturarci;
  • Il mio amore che fa:/ Tace e si ricorda con pensieri pieni di tristezza/ dei suoi morti lontani;
  • Le sere d’autunno mi ricordano te/ I boschi giacciono bui, il giorno si scolora/ ai bordi dei colli in rosse aureole.