Hitachi venderà metà sua quota in Hitachi Construction Machinery

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 13 gen. (askanews) - Il conglomerato giapponese Hitachi ha deciso di vendere metà della sua quota del 51 per cento nella controllata Hitachi Construction Machinery per 200 miliardi di yen (1,5 miliardi di euro) alla trading house nipponica Itochu e al fondo dp'investimento Japan Industrial Partners. Lo scrive oggi il giornale economico Nikkei shimbun.

La vendita s'inquadra nel processo di riorganizzazione del portafoglio di Hitachi, che si sta concentrando sempre più sul settore delle tecnologie dell'informazione. A luglio 2021, per esempio, il gruppo ha acquistato lo sviluppatore di software statunitense GlobalLogic per mille miliardi di yen (7,6 miliardi di euro), mentre ad aprile dello stesso anno ha venduto la Hitachi Metals al fondo d'investimento Usa Bain Capital.

Secondo il Nikkei, la decisione di mantenere comunque una quota in Hitachi Machinery è legata al fatto che il conglomerato sta sviluppando con questa azienda macchine da costruzione automatizzate che utilizzano la piattaforma dell'Internet delle Cose (IoT) Lumada, uno dei progetti di punta di Hitachi. Quindi il gruppo intende mantenere una relazione di collaborazione con l'ex controllata.

Itochu è un altro conglomerato giapponese con forti ramificazioni. Nel settore delle costruzioni è presente, olte che in Giappone, anche negli Stati uniti e Indonesia, dove la collaborazione con Hitachi Construction Machinery è già concreta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli