Hollywood contro le armi

(Adnkronos) - I vip di Hollywood sono uniti contro la facilità con cui si possono acquistare le armi in America. Shonda Rhimes, il regista Judd Apatow e il comico Jimmy Kimmell si sono alleati alla lobby anti-armi fondata da Jim Brady - l'allora portavoce del presidente Ronald Reagan rimasto paralizzato in seguito all'attentato del 1981 contro il capo della Casa Bianca - e hanno firmato un manifesto che impegna a limitare la violenza da armi da fuoco nei film, presentando l'uso delle armi in modo sicuro e responsabile. L'iniziativa include una lettera, che è possibile arricchire, contenente proposte che invitano a rappresentare "buone pratiche" di possesso delle armi e le conseguenze nefaste per chi le usa in modo sconsiderato. Tra le proposte: limitare le scene che includano minori e fucili e pistole.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli