Hong Kong, Amnesty critica i poteri di emergenza

Mos

Roma, 5 ott. (askanews) - Il governo di Hong Kong ha annunciato l'intenzione di applicare - a partire da oggi - una legge sui poteri d'emergenza, risalente al periodo coloniale, che vieta la copertura anche parziale del volto durante le manifestazioni pubbliche (salvo che per motivi di salute o di religione) e che autorizza le autorità a procedere ad arresti sommari e a limitare la libertà di espressione e di riunione pacifica.

"Ecco l'ennesimo tentativo del governo di Hong Kong di impedire le proteste. I precedenti sono stati segnati dall'uso non necessario ed eccessivo della forza e dalla minaccia di procedimenti giudiziari per chi ha esercitato i suoi diritti", ha dichiarato Joshua Rosenzweig, direttore di Amnesty International per l'Asia orientale. (Segue)