Hong Kong, Amnesty denuncia arresti arbitrari, pestaggi e torture -2-

red/Mgi

Roma, 20 set. (askanews) - "La risposta col pugno di ferro della polizia di Hong Kong è stata vista in diretta dal mondo intero. Meno visibili, tuttavia, sono state le violazioni dei diritti umani commesse di nascosto dalle telecamere", ha dichiarato Nicholas Bequelin, direttore per l'Asia orientale di Amnesty International.

"Le prove lasciano poco spazio ai dubbi. Spinte dal desidero di rappresaglia, le forze di sicurezza hanno applicato tattiche sconsiderate e irresponsabili contro i manifestanti, tra le quali arresti arbitrari e violenze contro persone in stato di fermo, in alcuni casi equivalenti a torture", ha aggiunto Bequelin. (Segue)