Hong Kong, ancora scontri e violenze tra dimostranti e polizia

Red/Bla/Mos

Roma, 1 set. (askanews) - Ancora scontri e tensioni nella notte ad Hong Kong, dove per il tredicesimo weekend consecutivo migliaia di persone sono scese in strada per manifestare contro il progetto di legge dell'amministrazione della regione semi-autonoma, che consentirebbe l'estradizione di detenuti verso la Cina.

Le immagini diffuse dai media internazionali e dai social sulla Rete mostrano agenti in assetto anti sommossa che entrano in alcuni vagoni della Metro e colpiscono violentemente con manganelli presunti dimostranti inermi e accovacciati a terra. Alcuni uomini delle forze dell'ordine usano anche lo spray urticante sul volto di alcuni giovani a bordo della Metro.

In serata, centinaia di manifestanti si sono diretti verso l'aeroporto per occupare lo scalo internazionale. Le autorità locali sono state così costrette a interrompere la linea ferroviaria verso l'aeroporto. Ma il massiccio invio di forze dell'ordine in tenuta antisommossa verso lo scalo Chek Lap Kok hanno spinto i dimostranti ad abbandonare il presidio.

(segue)