Hong Kong, Bergamini (FI): "Su Wong silenzio complice del governo"

Pol/Vlm

Roma, 19 nov. (askanews) - "Quando Di Maio pochi giorni fa diceva che Italia e Cina non sono mai state così vicine non si riferiva sicuramente all'attivista pro-democrazia Joshua Wong, che avrebbe dovuto essere ospite a Milano il 27 novembre della Fondazione Feltrinelli. L'Alta Corte di Hong Kong ha deciso che Wong resterà in Cina. Dispiace constatare che le aperture al Sol Levante - dalla via della Seta in poi - hanno coinciso con il silenzio complice del governo italiano cinico a cui l'autodeterminazione dei popoli interessa solo quando si tratta dei Gilet gialli in Francia". Lo scrive in una nota Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia.