Hong Kong, Cina attacca esponente democratico Joshua Wong

Mos

Roma, 30 ott. (askanews) - La Cina ha attaccato oggi direttamente il giovane leader pro-democrazia di Hong Kong, Joshua Wong, accusandolo di prendere soldi dagli Stati uniti. E Wong ha risposto sostenendo che questo attacco dimostra che Pechino è dietro la sua squalifica dalle elezioni distrettuali.

"Wong ha sostenuto l'indipendenza di Hong Kong, a partire dalla cosiddetta auto-determinazione, non aveva i titoli di base che i candidati devono avere in base alla Basic Law" di Hong Kong, ha affermato Yang Guang, portavoce dell'Ufficio di Hong Kong e Macao presso il Consiglio di Stato, che è il governo di Pechino. (Segue)