Hong Kong, cinque persone ferite da un folle pro Cina

Cgi

Milano, 3 nov. (askanews) - Un attacco all'arma bianca ha provocato il ferimento di cinque persone a Hong Kong, tra cui un attivista democratico a cui è stato tagliato l'orecchio, dopo un altro giorno pieno di incidenti tra manifestanti e polizia. La polizia, che ha rivisto il bilancio, inizialmente aveva parlato di sei feriti.

La rissa è scoppiata di fronte a un centro commerciale a Tai Koo Shing, un quartiere borghese di Hong Kong, dove i manifestanti si erano radunati per una parte della giornata. Secondo i testimoni citati dalla stampa locale, l'autore dell'attacco era un uomo armato di coltello che parlava il mandarino (lingua predominante nella Cina continentale) e urlava slogan pro-Pechino.