Hong kong, +Eu: Di Maio rende governo complice repressione cinese

Pol/Bac

Roma, 5 nov. (askanews) - "Incredibile la posizione di neutralità del governo italiano, espressa dal Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che di fatto rende il nostro paese complice della repressione cinese a Hong Kong". Lo dichiara la vicesegretaria di Più Europa, Costanza Hermanin. "La diplomazia commerciale dovrebbe servire anche a promuovere la nostra visione sui diritti umani, che non è certo quella di Pechino: la posizione pilatesca di Di Maio non è degna del nostro Paese e dimostra che il leader 5stelle non solo era inadatto a fare il ministro dello sviluppo economico e del lavoro, ma anche - conclude Hermanin - a ricoprire il ruolo di ministro degli esteri dell'Italia".