Hong Kong, invalidate candidature pro-democrazia, anche Joshua Wong -2-

Bea
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 lug. (askanews) - I candidati sono stati esclusi con la motivazione che non appoggiano la Legge di base, la costituzione di fatto di Hong Kong, recentemente integrata con una nuova legge sulla sicurezza imposta direttamente da Pechino che criminalizza la secessione, la sovversione, il terrorismo e la collsuione con forze straniere. I funzioanri stanno ancora esaminando le candidature e il governo non esclude che altre possano essere invalidate. Intanto i media della città semiautonoma scrivono che il governo si prepara a rinviare al prossimo anno il voto, previsto per il 6 settembre, a causa dell'aumento di casi di coronavirus.