Hong Kong, la protesta dei reporter: stop a violenza polizia

Hong Kong, 4 nov. (askanews) - Una manifestazione silenziosa per protestare contro i maltrattamenti della polizia nei confronti dei reporter che stanno coprendo le manifestazioni ad Hong Kong. E' quella messa in atto dai giornalisti durante una conferenza stampa della polizia che poi è stata annullata. I reporter si sono presentati muniti di block notes e di casco, con sopra dei fogli con lo slogan: "Investigate sulla brutalità della polizia, stop alle menzogne della polizia".

"La violenza della polizia si fa sempre più seria. L'altro giorno due reporter sono stati arrestati. Questa situazione non va bene", ha detto il giornalista Ronson Chan.

E mentre i giornalisti protestavano silenziosamente, i media statali cinesi chiedevano una "linea più dura" contro i manifestanti nell'ex protettorato britannico.

Hong Kong è scossa da cinque mesi da manifestazioni che denunciano la presunta interferenza di Pechino nella vita dell'ex colonia britannica.