Hong Kong, lacrimogeni contro i manifestanti

webinfo@adnkronos.com

Le forze di sicurezza hanno usato i gas lacrimogeni contro i manifestanti scesi oggi nuovamente in piazza contro il governo di Hong Kong. Partiti dal distretto di Mong Kok, i dimostranti si sono successivamente diretti verso la stazione di polizia del distretto centrale di Tsim Tsa Tsui. La polizia ha accusato gruppi 'radicali' di aver appiccato incendi nelle vicinanze e di aver lanciato pietre contro l'edificio ed ha chiesto a tutti i presenti di allontanarsi immediatamente dalla zona, secondo quanto riporta il South China Morning Post. Gli oppositori hanno proclamato uno sciopero generale per lunedì, all'inizio della nona settimana di proteste innescate dal progetto di legge per l'estradizione in Cina.