Hong Kong, manifestazione davanti a stazione della polizia

Mos

Roma, 2 set. (askanews) - La tensione continua a essere alta a Hong Kong. Centinaia di manifestanti, oggi, si sono diretti verso la stazione di polizia di Mong Kok, urlando slogan contro gli agenti responsabili, a loro dire, degli scontri nella metropolitana.

Molti manifestanti con magliette nere hanno spruzzato vernice su un muro, con slogan come "se noi bruciamo, voi bruciate con noi".

Alcuni hanno lanciato uova contro la stazione di polizia o hanno puntato raggi laser.

I poliziotti, usando gli altoparlanti hanno avvertito i dimostranti che stavano mettendo in scena una manifestazione non autorizzata.

Inoltre hanno innalzato la bandiera arancione, che indica il possibile uso di armi per il controllo della folla se la gente non si disperderà.

I dimostranti protestano contro la legge per l'estradizione, che l'amministrazione di Hong Kong avrebbe voluto approvare per consentire il trasferimento di detenuti verso la Cina ma poi ha sospeso, e per la democrazia.

Pechino, dal canto suo, sostiene che i manifestanti siano in qualche modo aizzati dall'estero, in particolare dagli Stati uniti.