Hong Kong, polizia si giustifica dopo sparo durante protesta

Fco

Roma, 26 ago. (askanews) - La polizia di Hong Kong, che ieri è ricorsa agli idranti e ha sparato un colpo di pistola avvertimento, ha giustificato il suo operato, accusando i manifestanti filodemocratici - che portano avanti la loro protesta da oltre due mesi - di essere "estremamente violenti".

I disordini di domenica nella periferia di Tsuen Wan sono stati tra i più violenti dall'inizio del movimento antigovernativo a giugno. Il territorio attraversa la sua crisi politica più grave da quando Londra lo ha restituito alla Cina nel 1997. Il movimento mostra pochi segni di indebolimento contro il governo filopechinese che a sua volta non sembra intenzionato a fare concessioni. (Segue)