A Hong Kong sbarca in borsa il rivale di TikTok

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - Il principale rivale cinese di TikTok, Kuaishou, sbarca in borsa a Hong Kong e potrebbe raccogliere con la sua IPO più di 6 miliardi di dollari. Lo riferiscono i principali media regionali.

Secondo il Financial Times, se dovesse raggiungere quelle dimensioni, sarebbe l'offerta iniziale d'acquisto più imponente di una azienda tech dallo sbarco sui mercato di Uber due anni fa.

Sempre secondo il giornale finanziario britannico, la valutazione delle azioni del servizio di livestreaming per brevi filmanti è tra 13 e 14 dollari. Il valore totale delle azioni poste sul mercato si aggirerebbe tra 4,9 e 5,4 miliardi di dollari, ma i banchieri potrebbero esercitare l'opzione di over allotment, in base alla quale è possibile assegnare più azioni di quante siano oggetto dell'offerta al fine di stabilizzarne il prezzo, e questo farebbe salire l'offerta a oltre 6 miliardi di dollari.

L'Ipo è gestita da Bank of America, China Renaissance Group e Morgan Stanley. L'inizio delle contrattazioni è fissato per il 5 febbraio.

Dietro Kuaishou c'è il gigante di internet cinese Tencent, che nei primi nove mesi dello scorso anno ha registrato perdite operative per 1,4 miliardi dollari.

La piattaforma di livestreaming ha ogni giorno qualcosa come 262 milioni di visitatori, che trascorrono davanti allo schermo una media di 86 minuti al giorno. Recentemente c'è stato un inasprimento della regolamentazione di questi servizi, in particolare rispetto alla gestione degli utenti minorenni.

La collocazione in borsa di Kuaishou viene in un momento di profonda incertezza per la piazza hongkonghese, dopo che Pechino ha bloccato all'ultimo minuto la collocazione-monstre di Ant Group, l'azienda di pagamenti virtuali di Alibaba, un'iperazione da oltre 35 miliardi di dollari.