Hong Kong, tensione Usa-Cina

webinfo@adnkronos.com

Le autorità cinesi hanno minacciato ritorsioni nei confronti degli Stati Uniti dopo che il Senato americano ha approvato un disegno di legge a sostegno dei manifestanti di Hong Kong che chiedono democrazia e rispetto dei diritti umani.  

Approvazione all'unanimità che prevede la revisione dello status speciale di Hong Kong, nonché sanzioni contro le autorità che non rispettano i diritti umani: l''Hong Kong Human Rights and Democracy Act' passerà ora alla Camera dei rappresentanti. Se sarà approvato, il testo sarà inviato al Congresso e poi al presidente americano Donald Trump per l'approvazione finale. Il Senato Usa ha anche approvato un secondo disegno di legge che vieta l'esportazione a Hong Kong di spray al peperoncino, proiettili di gomma, gas lacrimogeni e altre munizioni. 

PECHINO - Intanto il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Geng Shuang, ha detto che il disegno di legge Usa "viola gravemente il diritto internazionale e le leggi basilari che regolano i rapporti internazionali. La Cina lo condanna e si oppone fermamente". Inoltre, ha parlato di tentativo di celare ''gli atti illegali e criminali di elementi violenti di Hong Kong per ulteriori scopi politici". Parlando di diritti umani e democrazia, Geng ha detto che l'unico risultato sarà quello di "rafforzare il sostegno degli estremisti e degli elementi violenti contro la Cina e Hong Kong". 

E il viceministro degli Esteri cinese, Ma Zhaoxu, ha convocato il consigliere per gli Affari politici dell'ambasciata americana a Pechino, William Klein; Ma ha detto a Klein che quello che sta accadendo a Hong Kong rientra negli Affari politici interni della Cina e ha chiesto agli Stati Uniti di non interferire.