Huawei taglierà oltre metà della produzione smartphone nel 2021

·1 minuto per la lettura
Huawei taglierà oltre metà della produzione smartphone nel 2021
Huawei taglierà oltre metà della produzione smartphone nel 2021

Milano, 18 feb. (askanews) – Huawei ha notificato ai propri

fornitori che i suoi ordini di componenti per gli smartphone per

il 2021 caleranno del 60 per cento in costanza delle sanzioni

Usa, perché taglierà oltre metà della produzione.

Nel 2021 Huawei intende ordinare componenti

per 70-80 milioni di dispositivi, rispetto a una produzione dello

scorso anno di 189 milioni di pezzi.

Gli ordini sono stati limitati ai componenti per i modelli 4G,

mancando ancora l’autorizzazione Usa per importare componenti per i

5G.

La stretta è appunto legata alla guerra dichiarata al gigante cinese della comunicazione dall’amministrazione Trump, che

ha impedito alla società

di accedere alla tecnologia americana e acquistare i chip

necessari al funzionamento delle sue apparecchiature.

Nelle settimane scorse il fondatore di Huawei Ren Zhengfei aveva auspicato una relazione diversa con gli Stati Uniti nella nuova era Biden. Ma la momento poco è cambiato. Pochi giorni fa Huawei ha avviato una causa contro

la Federal communications commission (Fcc) degli Stati Uniti per

aver indicato la società cinese come una minaccia per la

sicurezza nazionale.