HUBLOT e-warranty - La smaterializzazione del certificato di garanzia ovvero quando ogni orologio autentica se stesso

webinfo@adnkronos.com
·7 minuto per la lettura

L'autenticità degli orologi Hublot garantita da un riconoscimento visivo della micro-struttura dei materiali.

Con il sistema HUBLOT e-warranty, Hublot lancia una garanzia completamente digitale salvata nella blockchain AURA.

To stay up-to-date, follow: @Hublot #Hublot

NYON, Svizzera, 19 novembre 2020 /PRNewswire/ -- «Dopo essere stata una delle prime aziende al mondo a dotare i suoi orologi di una garanzia elettronica nel 2009, Hublot presenta una nuova innovazione con la Hublot e-warranty. Un passaporto e una garanzia elettronici, assimilabili al riconoscimento facciale basato sull'unicità dei materiali di cui sono composti i suoi orologi. Una tecnologia avanzata che ha richiesto più di tre anni di ricerca e sviluppo in parnership con KerQuest. Oggi, con il sistema Hublot e-warranty, basta semplicemente scattare una foto con il telefono per attivare la garanzia, accedervi e controllare l'autenticità dell'orologio. Sebbene la tecnologia sviluppata si serva di algoritmi complessi, il suo utilizzo è semplice e user friendly. Una perfetta fusione di complessità tecnologica e semplicità di utilizzo.» Ricardo Guadalupe, CEO Hublot

Con Hublot e-warranty, Hublot e KerQuest fondono materiali e algoritmi all'avanguardia per rivoluzionare l'esperienza dell'utente. L'orologio in questo modo viene autenticato mediante il riconoscimento della specificità del suo materiale. Una novità assoluta nella lotta contro la contraffazione.

Niente più certificati di garanzia e di autenticità cartacei, con il suo nuovo sistema di protezione e garanzia Hublot e-warranty, la Manifattura orologiera semplifica la tracciabilità dei suoi orologi, dalla manifattura fino ai clienti, passando per i punti vendita. Fedele al proprio motto «Essere primi, unici, diversi», con Hublot e-warranty la Maison stabilisce un primato tecnologico per cui l'orologio stesso diventa la chiave per entrare in un nuovo mondo di servizi. Facilitando l'uso per i punti vendita, per i clienti ma anche per le dogane, Hublot migliora al tempo stesso la protezione dalla contraffazione e dal furto. Semplice, facile ed efficace!

Dal 2017, la Maison ha lavorato allo sviluppo di algoritmi in parnership con KerQuest. L'obiettivo era quello di sviluppare una tecnologia basata sul riconoscimento della specificità dell'orologio stesso, ovvero della microstruttura dei materiali di cui è composto. Una maniera di procedere che sembra ovvia ai maestri dell'Arte della Fusione che da 40 anni fanno dei materiali e della loro fusione il proprio elemento distintivo. Sfida ancora più ardua: se il riconoscimento di un materiale nel senso più ampio è oggetto di studio da molti anni, il problema finora è stato proprio il suo riconoscimento univoco. Con l'evoluzione degli smartphone, e in particolare con il miglioramento della definizione della fotocamera, nonché con lo sviluppo dell'intelligenza artificiale, Hublot e KerQuest hanno messo a punto il primo riconoscimento visivo di un orologio.

Ogni orologio Hublot è unico: anche due orologi dello stesso modello che escono dalla manifattura si differenziano nella singolarità della microstruttura. La sfida è stata riuscire a leggere e a elaborare tali differenze in modo affidabile e pratico. Hublot e-warranty si basa sul riconoscimento univoco delle specifiche di tutti gli orologi e modelli Hublot.

La tecnologia principale si trova nel cuore stesso della manifattura, là dove in un certo senso viene definito il passaporto dell'orologio. Dei lettori ottici appositamente progettati creano l'immagine e ricostruiscono la realtà di ogni pezzo in tutti i suoi dettagli ad altissima definizione. Ciò significa che ogni orologio alla fine del percorso di produzione viene "fotografato". Quando viene venduto in boutique, il punto vendita attiva la garanzia tramite l'app Hublot-e-warranty (che scatta una foto della testa dell'orologio allineandosi con una maschera visualizzata sullo schermo). Le foto vengono trasmesse all'infrastruttura informatica che le elabora e attiva automaticamente la garanzia se il singolo pezzo è stato riconosciuto. Una volta che l'orologio è stato riconosciuto e autenticato, il cliente riceve la sua Hublot e-warranty attraverso il canale di sua scelta (SMS, -mail, WhatsApp, WeChat, Instagram, Messenger,...) e può facilmente unirsi alla community degli "Hublotisti".

Esiste anche un'app e-warranty specifica per i clienti, che consente di accedere facilmente a nuovi servizi come la verifica dell'autenticità o il recupero dello stato di garanzia di un pezzo, o ancora l'accesso alla community degli "Hublotisti". In caso di perdita dei dati della garanzia o di vendita dell'orologio senza trasferimento della garanzia al nuovo titolare, il riconoscimento univoco del pezzo mediante l'app Hublot e-warranty, disponibile sul Google Play Store e sull'App Store di Apple, consente di accedere a tutte le informazioni sull'orologio e sulla sua garanzia. In caso di transazione su un orologio di seconda mano, l'app Hublot e-warranty consentirà al venditore o all'acquirente di controllare lo stato del pezzo e proteggerà il venditore dal rischio di rivendere un orologio rubato.

La tecnologia Hublot e-warranty è già compatibile con tutti gli orologi prodotti dalla Manifattura dall'inizio del 2020. Questa tecnologia dalla funzionalità completa è in via di implementazione in tutti i punti vendita Hublot. La boutique Paris Vendôme, la boutique pioniera, ne è stata dotata più di un anno fa, le boutique e i dettaglianti svizzeri sono già operativi. Gli altri mercati seguiranno nei prossimi mesi. Per gli orologi precedenti, resta la carta di garanzia elettronica e al prossimo passaggio dal servizio post-vendita saranno registrati dalla Manifattura e potranno usufruire del nuovo sistema Hublot e-warranty.

Ancora una volta, Hublot pone l'esperienza del cliente al centro dei propri sviluppi e intende sfruttare questa tecnologia per offrire nuove funzionalità interattive ai suoi clienti fedeli.

Un primato già nel 2009 con la carta di garanzia elettronica

Nel 2009, Hublot è stata una delle prime aziende al mondo a dotare i suoi orologi della tecnologia WISeKey, una carta di garanzia attivata al momento dell'acquisto, che funziona con un sistema di autenticazione a due fattori (chiave crittografica e numero di serie dell'orologio). Una tecnologia abbinata ad un lettore di garanzia USB che già permetteva al cliente di entrare a far parte della community Hublotista. Nel 2015, questa tecnologia si è evoluta sostituendo il microchip a contatto con la tecnologia NFC (near field communication).

La Hublot e-warranty si inserirà nella blockchain AURA avviata da LVMH

Il nuovo sistema di garanzia sviluppato da Hublot si inserisce in una tendenza globale di lotta alla contraffazione, di monitoraggio e tracciamento del ciclo di vita dei prodotti avviata da LVMH. Il sistema di protezione e garanzia Hublot e-warranty sarà memorizzato nella piattaforma blockchain AURA, destinata ad essere utilizzata da altri marchi di lusso. Sviluppata con Microsoft e con l'azienda di blockchain ConsenSys, AURA è la prima blockchain internazionale progettata per aiutare i consumatori a tracciare gli articoli e valutarne l'autenticità. Progettata da e per i marchi di lusso, consente in particolare di tracciare la provenienza delle materie prime e proteggere la proprietà intellettuale e creativa.

HUBLOT

Fondata in Svizzera nel 1980, HUBLOT si distingue per il suo concetto innovativo frutto dell'inedito abbinamento tra oro e caucciù: l'"Arte della Fusione" nasce dall'immaginazione visionaria del suo Presidente, Jean-Claude Biver ed è animata dalla forza propulsiva di Ricardo Guadalupe, CEO del brand dal 2012.

La nascita dell'iconico modello Big Bang nel 2005, vincitore di numerosi premi, ha aperto la strada a nuove collezioni di punta (Classic Fusion, Spirit of Big Bang) con complicazioni semplici o più sofisticate, che testimoniano l'eccezionale DNA della manifattura orologiera svizzera, protagonista di una crescita folgorante.

Attenta a preservare i suoi savoir-faire tradizionali e guidata dalla filosofia "Be First, Different and Unique", la Maison svizzera dà prova di una costante ricerca d'avanguardia, attraverso i suoi materiali innovativi (l'oro inscalfibile Magic Gold, le ceramiche dai colori vivaci e lo zaffiro), e la creazione di movimenti di manifattura (Unico, Meca -10, Tourbillon).

Oggi HUBLOT si proietta verso un futuro visionario per una Maison di Alta Orologeria: quello della collaborazione con i grandi eventi del nostro tempo (Coppa del Mondo FIFA™, UEFA Champions League™, UEFA Euro™ e Ferrari) e con i più brillanti ambasciatori del momento (Kylian Mbappé, Usain Bolt, Pelé).

Scopri il mondo di HUBLOT nella nostra rete di boutique nelle città più grandi del mondo: Ginevra, Parigi, Londra, New York, Hong Kong, Dubai, Tokyo, Singapore, Zurigo e su HUBLOT.com

KerQuest

KerQuest ha sviluppato un potente motore di riconoscimento univoco ospitato in una piattaforma chiamata Solid Media Messaging. Consente a ogni utente di interagire facilmente con qualsiasi oggetto attraverso il proprio smartphone e di erogare diversi servizi di transazione. Se da una parte permette di espletare diverse funzioni professionali specifiche per i marchi e i distributori, rappresenta anche un ottimo strumento per la fidelizzazione dei clienti.

Photo - https://mma.prnewswire.com/media/1339074/Hublot_e_warranty_system.jpg Logo - https://mma.prnewswire.com/media/1176881/Hublot_Logo.jpg