Huffpost da casa, tra cambi di stagione, bistecche, una serie tv e un memoir bellissimi

Nicoletta Moncalero
·Giornalista e mamma
·2 minuto per la lettura

Già che si deve fare, almeno che porti a qualcosa. Sto parlando del cambio armadi, dell’inevitabile momento in cui spalanchiamo le porte alla nuova stagione e mettiamo via, maglioni, cappotti e montoni. Quest’anno possiamo fare qualcosa in più. Giulia Torelli è una closet organizer e spiega come pianificare il lavoro in modo da renderlo efficace per tutto l’anno. Nulla di spirituale alla Marie Kondo. La formula perfetta prevede l’organizzazione delle grucce: al massimo due capi appesi a stampella, non di più. Poi dividere gli abiti per categoria, per colore e stagione. Si appende quasi tutto: tranne magliette e maglioni. E mettere via tutto quello che è di troppo, quello che non serve (e non si regala o si butta) va posto in borse sottovuoto o in scatole. Già che si è in pista, la Torelli consiglia di fare il cambio di stagione anche nelle altre stanze della casa. In La nuova te inizia dall’armadio (Vallardi editore) la closet organizer spiega anche come comporre un armadio su misura o quello dei nostri sogni.

Vallardi (Photo: Vallardi)
Vallardi (Photo: Vallardi)

Se poi volete consigli mirati alla vostra fisicità e coerenti con l’armocromia, c’è un account Instagram che può cambiarvi la vita, quello di Rossella Migliaccio, consulente di immagine che in questi giorni propone il cambio di stagione anche nel beauty.

Cosa cucinare
Dopo il dovere, il piacere. La primavera è anche la stagione delle grigliate, che qualcuno di voi magari ha già preparato per il giorno di Pasquetta. Anche in questo caso cerchiamo di fare un passo oltre. Un bel progetto per il weekend potrebbe essere quello di imparare qualcosa di nuovo su un taglio di carne molto più complesso di quello che sembra, la bistecca.
Marco Agostini ha scritto per Gribaudo editore Universo Bistecca. I segreti di una steakhouse a casa tua in cui svela i segreti d’autore per raggiungere un risultato gourmet. Ma sop...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.