Huffpost weekend: tra ricordi, montagne e il coniglio alla ligure (di N.Moncalero)

·7 minuto per la lettura


Cosa salvare

Cosa stavamo facendo l′11 settembre? Uno speciale Gedi Visual ha raccolto storie, voci, video di scrittori, attori, cantanti, attivisti e persone comuni tutte sotto la stessa domanda: “E tu cosa stavi facendo l′11 settembre?” . Che sia una cosa grande o meno, di certo, nessuno di noi l’ha dimenticata.

Sull’argomento c’è anche una puntata del podcast Altre Storie https://www.mariocalabresi.com/podcasts/ in cui l′11 settembre torna nelle voci di Mario Calabresi, Maurizio Molinari e Gianni Riotta. Erano tutti e tre a New York. Maurizio Molinari era corrispondente da New York da otto mesi, e l′11 settembre era il suo primo giorno di vacanza in Grecia. Mario Calabresi è riuscito a salire sul primo volo disponibile tre giorni dopo, dopo una fila di 48 ore all’aeroporto di Londra. Gianni Riotta era partito da New York verso Torino il giorno prima, poche settimane prima aveva preso la cittadinanza americana lì vicino, al Federal Building, dove aveva fatto il “suo” giuramento.

Cosa guardare

Turning Point: 9/11 and the War on Terror - Vistors at the 9/11 Memorial and Museum from episode GRAVEYARD OF EMPIRES, Season 1 of Turning Point: 9/11 and the War on Terror. Credit: Courtesy of NETFLIX / ©NETFLIX 2021 (Photo: Courtesy of NETFLIX)
Turning Point: 9/11 and the War on Terror - Vistors at the 9/11 Memorial and Museum from episode GRAVEYARD OF EMPIRES, Season 1 of Turning Point: 9/11 and the War on Terror. Credit: Courtesy of NETFLIX / ©NETFLIX 2021 (Photo: Courtesy of NETFLIX)

Turning Point. L′11 settembre e la guerra al terrorismo (Netflix). Questa docuserie in cinque parti del regista Brian Knappenberger racconta in modo coerente la cronaca degli attentati dell′11 settembre 2001 negli Stati Uniti, offrendo prospettive illuminanti e racconti personali di come gli eventi disastrosi di quel giorno hanno cambiato il corso della nazione. La storia continua il suo corso, dall’invasione sovietica dell’Afghanistan nel 1979 fino allo scioccante crollo che ha riportato il paese sotto il dominio dei Talebani, poche settimane prima del ventesimo anniversario degli attentati.

La sera dell’11 settembre, alle ore 21, Sky Atlantic propone 11th Hour (disponibile anche in streaming su Now, un emozionante cortometraggio con Salma Hayek scritto e diretto da Jim Sheridan (Il mio piede sinistro, Nel nome del padre, Brothers). Un racconto corale sui cambiamenti avvenuti in America dopo l’11 settembre, che affronta temi come l’intolleranza, il razzismo e il senso di comunità. Maria José (Hayek) gestisce un bar a Manhattan. La sera dell′11 settembre è pieno di persone sotto shock e agenti del NYPD, unite nell’incredulità, nel dolore e nella rabbia. Sugli schermi televisivi turbinano le immagini delle Torri Gemelle che crollano e il volto del sospetto terrorista Osama Bin Laden. L’atmosfera è molto tesa, con tutti alla ricerca di qualcuno da incolpare per l’orribile attacco alla città, quando un visitatore a sorpresa entra nel bar.

Un film di Miyazaki, per rallentare il cuore. Con un obiettivo, quello di lasciarsi conquistare da atmosfere e storie incredibili: da lande incantate, castelli erranti, porci che volano e foreste magiche. Per completare il lavoro, c’è un carinissimo libro uscito con Trenta Editore che si intitola “La cucina incantata. Le ricette tratte dai film di Hayao Miyazaki. Ci sono gli ingredienti e il procedimento per preparare la bentō di Totoro o la torta di fagioli rossi e cioccolato di Kiki consegne a domicilio. Ma anche le caramelle al mandarino de La città Incantata o la torta Siberia di Si Alza il Vento. Non sentite già la magia?

La Cucina Incantata (Photo: Trenta Editore)
La Cucina Incantata (Photo: Trenta Editore)

Cosa leggere

Libera di Glennon Doyle (Mondadori) . È il libro che ha entusiasmato prima di noi, la cantante Adele. “Questo libro illuminerà la vostra mente e farà urlare la vostra anima” ha detto la star che ha recensito con parole stupende il libro (titolo originale Untamed) anche sul suo account Instagram. Doyle è una autrice di libri di self help molto amata e conosciuta. Qui si racconta a tutto tondo per spingerci a fidarci di noi stesse, per far pace con i nostri corpi e per liberare i nostri istinti più puri e sinceri. “Quando una donna - dice - comprende che compiacere il mondo è impossibile, è finalmente libera di imparare a compiacere se stessa”. Così inizia raccontando la sua storia, di quando 4 anni fa, quando era sposata con il padre dei suoi figli si è innamorata di una donna.

Libera (Photo: Mondadori)
Libera (Photo: Mondadori)

Cosa ascoltare

Sogni di Grande Nord. Racconti di viaggio. Di Paolo Cognetti su Audible. Non è un semplice viaggio. “Racconta della mia età, di come ho vissuto fino a qui, di come sono cambiato” dice nella prima puntata “La Partenza”. È un avventurarsi, un guardarsi indietro. Che può far bene a tanti. Subito si va sulla tomba di Raymond Carver all’Ocean View Cemetery di Port Angeles (Washington). Ma si parte da Estoul, da casa di Cognetti in Valle D’Aosta.

Cognetti (Photo: Feltrinelli Editore)
Cognetti (Photo: Feltrinelli Editore)

Se vi piacciono Cognetti, il suo stile e i suoi racconti, ci sono anche le Lezioni d’Autore su Feltrinelli Education. Sono tre videolezioni nelle quali l’autore racconta alcune montagne della sua vita (Il Monte Rosa, l’Altopiano di Asiago e le cime che si vedono da Milano) attraverso le parole dei grandi maestri della letteratura, da Natalia Ginzburg a Primo Levi, Mario Rigoni Stern, Antonia Pozzi e tanti altri. Il titolo del corso è “Breve corso di letteratura: il racconto inedito di tre montagne vicine”.

Cosa cucinare

Laurel Evans sta per insegnare agli americani tutti i segreti della cucina ligure. Dopo anni passati a raccontare a noi quella texana (il suo blog è Un’Americana in Cucina ), la svolta. Prima i quattro libri in italiano sulla cucina americana, ora il 21 settembre negli Usa (ma il libro sarà disponibile online anche in Italia) con “Liguria. The Cookbook” (Rizzoli Usa), un progetto che aveva tenuto per sé per 15 anni. “Perché avevo paura di non saperne abbastanza - racconta all’Huffpost -, ci sono tante storie e ricette da raccontare. Amo la Liguria, l’ho conosciuta grazie a mio marito. In America non la conoscono come regione ma per tre destinazioni: Cinque Terre, Portofino e Genova, per via di Cristoforo Colombo. Io volevo raccontare agli americani la Liguria più autentica e quando, dopo aver firmato il contratto per il libro, ho scoperto che Disney ci avrebbe ambientato Luca, l’ho trovato un buon segno. Per farlo ho incontrato tante persone, raccolto le testimonianze di produttori, ristoratori del territorio. Non ci sono solo ricette ma anche tanti ritratti. C’è mia suocera, ci sono le nonne. Ci sono tutte ricette della tradizione. Ho studiato tanto, solo così mi sono sentita sicura di quello che facevo. Sono una perfezionista”. E questo libro tra ricette, fotografie e racconti è un perfetto e amorevole ritratto della Liguria, che andrebbe letto anche dagli italiani.

Come progetto per il weekend, Laurel Evans ha scelto per noi il Coniglio alla Ligure.

Pollo alla ligure (Photo: Emilio Scotti)
Pollo alla ligure (Photo: Emilio Scotti)

Ingredienti (per 2/4 persone). 5 cucchiai di olio extravergine di oliva, 1 coniglio intero (circa 1 chilo e mezzo) tagliato a pezzi, con frattaglie (facoltativo); 3 spicchi d’aglio sbucciati; 1 rametto di rosmarino; 1 foglia di alloro; 2 cucchiai di pinoli; 1/2 tazza di vino bianco secco; 1/2 tazza brodo di verdure o di pollo fatto in casa; 1/3 tazza di olive taggiasche o nizzarde, snocciolate o meno

Procedimento. Scaldare l’olio d’oliva in una padella a fuoco medio-alto. Mettere da parte i reni e il fegato del coniglio, se avete intenzione di utilizzarli. Salare e cuocere i pezzi di coniglio, girandoli occasionalmente, fino a quando non sono dorati dappertutto, per circa 10-15 minuti. Aggiungere gli spicchi d’aglio e cuocere, mescolando frequentemente, fino a quando non diventa fragrante, per circa 3 minuti. Legare il rosmarino con spago da cucina in modo che non perda i suoi aghi. Aggiungere rosmarino, alloro, olive e pinoli alla padella; versare il vino e portare a ebollizione, lasciando evaporare leggermente l’alcol, per circa 2 minuti. Versare il brodo di pollo. Portare a ebollizione; abbassare a fuoco lento e cuocere, mescolando di tanto in tanto fino a quando la carne è molto tenera e si allontana dalle ossa, per circa 1 ora a 1 ora e 10 minuti. Se tutto il liquido evapora durante la cottura, è possibile aggiungere uno spruzzo d’acqua secondo necessità per evitare di fare attaccare la carne. Nel frattempo, condire il fegato e reni con sale. Scaldare 1 cucchiaio di olio d’oliva in una piccola padella separata, aggiungere le frattaglie cuocere, girando una volta fino a quando ben dorato, circa 1 minuto per lato. Aggiungere le frattaglie alla miscela di coniglio per gli ultimi 10 minuti di cottura. Quando si è pronti per servire, togliere alloro e rosmarino. Servire il coniglio caldo nella padella, con succhi di padella, pinoli e olive.

Liguria (Photo: The Cookbook)
Liguria (Photo: The Cookbook)

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli