Bufera su Striscia, Hunziker: "Non volevo ferire la cultura cinese"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)

La lettera 'r' sostituita con la 'l', e la simulazione degli occhi a mandorla. 'Striscia la notizia' viene investita dalle critiche e i conduttori Michelle Hunziker e Gerry Scotti volano in tendenza su Twitter, nel mirino per quanto accaduto in puntata quando introducendo un servizio sulla sede Rai di Pechino hanno imitato la comunità cinese. Al punto che sulla trasmissione è piovuta anche l'accusa di razzismo da parte di un profilo Instagram internazionale, Diet Prada.

Hunziker è intervenuta sulle sue storie di Instagram: "Non era assolutamente mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese, io amo tutte le culture e sono contro ogni tipo di razzismo, ogni tipo di violenza e ogni tipo di discriminazione. Ma posso e mi rendo conto che posso aver veramente urtato la sensibilità di qualcuno e per questo chiedo umilmente scusa".