Hunziker-Scotti, il siparietto a Striscia è un caso: accusati di razzismo, arrivano le scuse

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Caos a Striscia la Notizia dopo un siparietto comico, riuscito male, tra i due conduttori Michelle Hunziker e Gerry Scotti. I due, volti noti e amatissimi della tv italiana, sono finiti sotto l'occhio del ciclone segnalati dall'account Instagram di Diet Prada, con oltre 2,7 milioni di follower, che li ha accusati di razzismo per aver schernito la pronuncia cinese e aver scimmiottato gli occhi a mandorla.

La gag tra i due, risalente alla puntata del tg satirico di lunedì scorso, non è passata inosservata e dagli Usa si è alzato un vero e proprio polverone. Il primo a segnalare l'accaduto è stato lo scrittore Louis Pisano, poi ripreso dal seguitissimo account social. Lo sketch tra Scotti e Hunziker è nato per presentare il servizio dell'inviato Pinuccio dedicato alla gestione della sede Rai di Pechino: i due conduttori hanno parodizzato la pronuncia cinese (classico stereotipo della "l" al posto della "r") e mimato gli occhi a mandorla.

"A un certo punto, con gli occhi alzati, Hunziker ha parlato in modo incomprensibile. L‘episodio è stato seguito da 4.662.000 spettatori secondo Auditel, società che misura i dati della TV italiana" si legge nel post di critica di Diet Prada. Dall'account non mancano anche i dettagli, per far un quadro chiaro ai follower, di chi siano i due conduttori: "Gerry Scotti, ex membro del Parlamento italiano, e Michelle Hunziker, attrice e modella italo-svizzera. Nel 2017, Hunziker, che è la moglie di Tomaso Trussardi, CEO del marchio di moda italiano Trussardi, ha parlato del coinvolgimento in una setta che le ha fatto il lavaggio del cervello e ha abusato mentalmente di lei. Dopo la sua esperienza, la conduttrice televisiva si è occupata di problemi di abusi contro le donne".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Immediate le scuse di Michelle Hunziker: "Quando una delle mie figlie fa male all'altra accidentalmente e non intenzionalmente dico di chiedere scusa, perché anche se non l'hanno fatto apposta devono scusarsi perché potrebbero aver fatto male a qualcuno. E' quello che voglio fare io, perché non era assolutamente mia intenzione ferire la sensibilità della cultura cinese. Amo tutte culture, sono contro ogni tipo di razzismo e ogni tipo di violenza e discriminazione. Mi rendo conto di aver potuto urtare la sensibilità di qualcuno e per questo chiedo umilmente scusa".

VIDEO - Michelle Hunziker e il trucco di magia del marito Tomaso Trussardi