Hyundai, dal 2035 in Europa venderà soltanto elettriche

·2 minuto per la lettura

In Europa dal 2035 Hyundai Motor venderà solo vetture 100% elettriche, mentre entro il 2040 eliminerà gradualmente tutti i veicoli che utilizzano combustibili fossili nei principali mercati con l'obiettivo di diventare 'carbon neutral' entro il 2045. L'impegno è stato ribadito dal gruppo coreano in occasione dell'apertura del Salone di Monaco IAA Mobility 2021, sottolineando la volontà di aumentare gli investimenti per raggiungere questo target lavorando su tre pilastri: mobilità pulita, piattaforme di nuova generazione ed energia verde. Su questo fronte Hyundai Motor annuncia la volontà di soddisfare entro il 2040 oltre il 90% del proprio fabbisogno di elettricità nelle sue attività globali attraverso energia proveniente da fonti rinnovabili.

Entro il 2030, Hyundai punta a raggiungere il 30% delle sue vendite globali di veicoli con veicoli a emissioni zero mentre entro il 2040 il target è dell'80% di vendite totali con veicoli elettrici a batteria e a celle a combustibile. Al salone internazionale dell'auto che si è aperto a Monaco di Baviera Hyundai Motor espone fra l'altro prototipi di veicoli elettrici a batteria e un modello di robotaxi completamente elettrico.

Ad agosto 2020, Hyundai Motor ha lanciato un nuovo marchio, Ioniq, dedicato proprio ai modelli elettrici che nasceranno sulla piattaforma modulare elettrica-globale E-Gmp. Il primo modello zero emissioni è stato lo Ioniq 5, che ha offerto caratteristiche innovative, come la ricarica multipla a 400 V e 800 V, mentre il gruppo accelera l'impegno sulla tecnologia delle celle a combustibile a idrogeno. Hyundai ha lanciato nel 2013 ix35, il primo a fuel cell prodotto in serie al mondo, seguito da Nexo, il primo SUV dedicato alimentato a idrogeno, nel 2018: inoltre ha presentato di recente il suo autobus Elec City Fuel Cell e il veicolo è ora in fase di test in Europa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli