Hyundai: maxi-ricambio al vertice per accelerare su auto futuro

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 dic. -(Adnkronos) – Maxi-ricambio al vertice di Hyundai Motor, con l'addio a diversi manager stranieri – come Peter Schreyer, ex Audi che negli ultimi anni ha guidato la rivoluzione del design della casa coreana – e oltre 200 promozioni a senior executive che non solo rappresentano la più grande riorganizzazione del personale di sempre, ma sanciscono anche un cambio generazionale – l'età media dei nuovi manager è notevolmente più bassa di quelli che sostituisono – nel momento in cui la casa sudcoreana accelera su auto elettriche e a guida autonoma. Come ricorda il Financial Times, questa svolta si inquadra nel cambiamento promosso da Euisun Chung, 51 anni, ha guida Hyundai dal 2020, dopo essere succeduto al padre Chung Mong-koo, ai vertici dell'azienda per due decenni. Al posto di Peter Schreyer arriva Lee Sang-yup, capo del centro di design globale, promosso anche vicepresidente esecutivo mentre Albert Biermann, responsabile della divisione ricerca e sviluppo, sarà sostituito da Park Jung-guk, che guidava la divisione celle a combustibile a idrogeno.Confermate invece le ambizioni premium con l'ingresso nel gruppo di Graeme Russell, che ha guidato il marketing di Bentley, come nuovo chief brand officer per la linea Genesis.

Il ricambio, che vede l'uscita di scena di gran parte della vecchia guardia legata a Chung Mong-koo, può essere interpretato come una rispoista indiretta al rilancio di Toyota che ha annunciato un investimento da 35 miliardi di dollari sulla mobilità elettrica, per sfidare la sempre più agguerrita Tesla. Così Hyundai – nel mirino per i ritardi sull'adozione di soluzioni a emissioni zero – rilancia sull'ambiziosa agenda del nuovo ad, che punta sulle tecnologie d'avanguardia (come l'idrogeno) per aumentare la competitività del quinto gruppo automobilistico mondiale (assieme alla controllata Kia).

In totale Hyundai punta a investire più di 60 miliardi di won (51 miliardi di dollari) in tecnologie emergenti nei prossimi cinque anni e ha come target il 30% delle vendite globali entro il 2030 con veicoli a emissioni zero . L'annuncio arriva subito dopo che il gruppo coreano ha svelato l'inedita piattaforma di piccola mobilità MobED, ovvero Mobile Eccentric Droid: presentata al Ces 2022 a inizio gennaio, la piattaforma creata dal Robotics Lab permetterà lo spostamento in forma autonoma di oggetti e merci in ambito urbano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli