Covid e bambini, nuova scoperta: cosa cambia

·1 minuto per la lettura

I bambini producono, nel parlare, un effetto aerosol minore rispetto agli adulti e quindi, in rapporto a questi, potrebbero trasmettere in misura minore il virus Covid-19: è quanto rivela un nuovo studio pubblicato dall'ospedale universitario Charité e dell'Università TU di Berlino, condotto dal foniatra Dirk Muerbe. Lo riporta Dpa. 

LEGGI ANCHE: Covid, un vaccino "efficace al 100%" nella fascia 12-18: la scoperta

"I bambini in età da scuola elementare emettevano nel parlare un numero di particelle simile a quelle emesse dagli adulti nel respirare, e quando cantavano, emettevano un numero di particelle simile a quello emesso dagli adulti quando parlavano", ha spiegato Muerbe, direttore della Clinica per Audiologia e Foniatria alla Charité. 

Lo studio potrebbe avere un peso decisivo nella scelta di far rientrare in classe i bambini con lezioni in presenza.

GUARDA ANCHE - Covid, prima di vaccinare bambini pensiamo ai Paesi poveri

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli