I “Folli anni Venti” che fanno rinascere Bilbao (di G.Fantasia)

·Journalist
·1 minuto per la lettura

Un enorme scultura alta più di dodici metri che riproduce un enorme West Highland Terrier con piante e fiori che cambiano stagione dopo stagione (“Puppy”, di Jeff Koons), la caffetteria sulla sinistra e una struttura completamente scolpita con pareti che assumono un colore diverso ora dopo ora. Siamo a Bilbao, al Museo Guggenheim, uno dei primi in Europa a riaprire dopo il secondo lockdown, il primo a presentare una grande mostra - “I folli anni venti” - come da queste parti ci hanno abituati da quando, nel 1998, questa enorme e avveniristica costruzione realizzata dall’architetto Frank Gehry, cambiò totalmente la città e i suoi abitanti, trasformandola da città industriale a città dell’arte, attirando ogni anno milioni di visitatori. Tutti ‘pazzi’, è il casi di dirlo, per questo museo che è come una nuvola. Avete presente quel gioco che si faceva da piccoli in cui dovevi guardarne una e dire che cosa ti ricordava? C’è chi vedeva una cosa, chi un’altra, chi una persona chi un animale. Ecco, il Guggenheim, col suo stile decostruttivista, è proprio così: può assomigliare a un fiore, a una nave o a un pesce senza pinne, passione mai nascosta dall’architetto canadese, oggi 92enne, che realizzò quelle forme ritorte e curvilinee coprendole volutamente di pietra calcarea, vetro e titanio al posto del più scontato acciaio inossidabile, perché – come ha detto più volte – “l’acciaio non somiglia al cielo di Bilbao”.

© Guggenheim Museum Bilbao (Photo: © Guggenheim Museum Bilbao)
© Guggenheim Museum Bilbao (Photo: © Guggenheim Museum Bilbao)

Un progetto audace il suo, sicuramente, ma un’idea ben precisa che tenne conto del contesto storico e geografico della città come dimostrano le sue forme che richiamano in maniera evidente la posizione di Bilbao sulle rive dell’oceano con il porto, i cantieri navali, i vecchi e i nuovi quartieri, la loro bellezza e importanza. Fon...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli