I nomi più strani scelti dagli italiani per i propri figli

Scegliere il nome giusto per un nuovo nato non è un compito facile. Il nome ci accompagna per tutta la vita e i neo genitori devono preoccuparsi che non sia un nome banale e che allo stesso tempo non mostri il fianco a facili prese in giro (si sa, i bambini possono essere molto crudeli). Un buono strumento da usare in quei momenti in cui la scelta sembra davvero ardua è il contatore Istat che raccoglie tutti i nomi dei nuovi nati dal 1990 all'ultimo anno censito (che ad oggi è il 2013). Abbiamo scoperto che gli italiani si sono davvero sbizzarriti.

Il contatore Istat infatti ha svelato che molte scelte sono state fatte nell'ottica di omaggiare le star preferite, dando i loro nomi ai propri pargoli. Ecco spuntare dunque Lapo, Rihanna, Belen (nome esploso nel 2009), Nathan e niente meno che Thor e Xena. Ma non sono mancati anche i bimbi "tecnologici", per cui è stato scelto il nome Apple (nel 2012 sono stati registrati meno di 5 neonati con questo nome). C'è chi poi ha puntato sulla religione e la mitologia, scegliendo per il proprio piccolo Papa e Zeus. Nel 2013 alcuni genitori amanti dell'estate, della parola inglese "Summer" o della cantante Donna Summer, hanno fatto risalire la media di questa parola come nome per le nuove nate, passando dai 7 casi del 2006 ai 12 casi del 2013.

Per chi invece ha scelto di ispirarsi ai nuovi nati reali, quotatissimo il nome George, il Royal Baby inglese, e Leone come il più grande dei nuovi nati nel clan Elkann-Borromeo. Proprio loro sono gli autori di alcune scelte audaci e austere come Oceano (nome diffuso in Italia con una media di 5 nuovi nati all'anno) e Vita (con 14 nuovi casi nel solo 2013).

Per chi si ispira invece ai beniamini del calcio, ecco spuntare Milan per i maschietti (il nome dato da Shakira e Piquet al loro primo genito) e Chanel (nome dato da Francesco Totti e Ilary Blasi alla loro bambina, scelto in 197 casi nel 2013, con trend in aumento da 5 anni).

Proprio la religione ha guidato le scelte dei genitori nel 2013: in questo anno infatti il nome più scelto per i maschietti è stato Francesco, probabilmente ispirato dalla figura del carismatico pontefice. A godere di questo nome sono 10.553 nuovi nati. Tuttavia questo nome è da sempre il più gettonato dal 2001. Al secondo posto troviamo Alessandro (7.235) e Andrea (6.777). Sofia invece resta la prima scelta per le femminucce: il nome è stato scelto in 7.987 casi. Al secondo posto troviamo Giulia con 7.313 neonate, e Aurora (4.772 casi).

Tra i nomi che sembrano ormai scivolare nel dimenticatoio troviamo Alberico (con una media di 5 nuovi nati all'anno), Tiziano (passato a 163 nuovi nati nel 2013) e Tiziana (scivolone ancora più drastico: solo 26 nuove nate nel 2013), Enrica (34 nel 2013), Addolorata (nel 2004 ci sono stati 17 casi, nel 2013 sono solo 6), Italia. In drastica diminuzione l'adozione del nome Carmelo, passata dai 300 casi del 1999 agli appena 152 del 2013. Concetto, invece, altro nome di origine sicula, si è attestato su una media di 5 casi all'anno. Curioso il caso Elsa: con una media di 50 nuove nate all'anno con questo nome, potrebbe diventare il trend del prossimo futuro, grazie al grande successo del film d'animazione "Frozen".