I rimedi naturali per una sbornia

Three women making a celebratory toast

Mal di testa, acidità di stomaco, nausea, inappetenza, affaticamento e disidratazione diffusa: questi sono alcuni dei più comuni effetti di una sbornia. L’assunzione eccessiva di alcol è la causa di molti di questi malesseri, soprattutto la mattina dopo una notte brava.

Svegliarsi con i postumi di una sbornia è sicuramente una situazione sgradevole: in questo articolo abbiamo raccolto alcuni rimedi naturali che aiutano a combatterla, senza necessariamente ricorrere a medicinali.

Acqua

Bere alcol non disseta, anzi: quando assumiamo bevande alcoliche, il nostro corpo si disidrata. Per combattere i postumi di una sbornia si può quindi ricorrere ala classica “regola delle due caraffe”: berne una prima di andare a dormire e l’altra al risveglio può aiutare significativamente non solo ad idratare l’organismo ma anche a smaltire l’alcol.

L’errore da non commettere è quello di assumere acqua con medicinali come aspirina o antidolorifici: potrebbero far stare anche peggio se si ha ancora alcol in circolo.

Banane

Non lo si direbbe, ma le banane sono un frutto ottimo per combattere una sbronza, soprattutto se si sono bevuti fiumi di champagne o spumante. Il consumo eccessivo di alcol può ridurre drasticamente le riserve di potassio nel nostro corpo e le banane sono un ottimo integratore di questo minerale, oltre ad essere buone ed economiche.

Miele

Il miele contiene potassio e fibre ricche di antiossidanti, che possono aiutare moltissimo nello smaltimento di una sbornia. Anche se si ha una sensazione di nausea, la mattina dopo una notte brava sforzarsi di mangiare delle fette biscottate con del miele, permetterà di sentirsi meglio.

Succhi di frutta

Assumere succhi di frutta appena spremuti può rivelarsi un toccasana, chiaramente per chi non soffre di una forte acidità di stomaco. Assumerli permette di alzare rapidamente i livelli di zuccheri nel sangue e di assimilare diverse vitamine.

Evitare il caffè

In caso di sbornia, bisogna evitare il caffè o altre bevande a base di caffeina perché sono diuretiche e possono peggiorare lo stato di disidratazione del proprio corpo.