I semi di anguria si possono mangiare?

Anguria (Getty Images)

Ogni estate, in molti si pongono la stessa domanda: si possono mangiare i semi di anguria, o fanno male? Ci sono diverse scuole di pensiero in ogni famiglia italiana: c’è chi dice che fanno male e chi dice che fanno bene. Dove sta la verità? Andiamo ad approfondire.

Semi di anguria: sono commestibili?

Sì, sono commestibili. Tra le popolazioni asiatiche è diffusa la tradizione di essiccare i semi di anguria e sbriciolarli per fare zuppe o infusi.

Le proprietà e i benefici

I semi di anguria sono ricchi di proprietà e sostanze nutritive, come ad esempio sali minerali (tra cui ferro e magnesio), proteine, vitamine del gruppo B - che fanno bene al fegato - e acidi grassi insaturi (in particolare omega-6).

Questi ultimi sono utili per tenere a bada il colesterolo, il rischio cardiovascolare e l’iper-attivazione del sistema immunitario e potrebbero quindi tornare utili per coloro che soffrono di allergie, asma o di auto-immunità.

Sono semi altamente proteici: 30 grammi contengono circa 10 grammi di proteine, una quantità paragonabile a quella assunta ingerendo un'intera porzione di yogurt alla greca.

La vitamina E contenuta all’interno dei semi è utilissima nella lotta contro i radicali liberi per migliorare la circolazione del sangue e alleviare la fatica.

Meglio non esagerare

Assumere una grossa quantità di semi di anguria, soprattutto se masticati, possa causare appendicite, stipsi e diarrea, mentre se lasciati interi transiteranno senza problemi nell’intestino.

Se masticati hanno un effetto lassativo, quindi meglio non abusarne. Una piccola quantità può apportare benefici all’apparato digerente, e si dice inoltre che possano apportare benefici in caso di parassiti o vermi intestinali.

Gli utilizzi in cucina

I semi di cocomero possono essere usati per arricchire le insalate, facendoli tostare in forno per 15 minuti a 180°C, consumandoli come ad esempio i semi di zucca. Il gusto dei semi di anguria è simile ai semi di girasole.

Conclusione

I semi di anguria fanno bene: se consumati in piccole quantità possono rappresentare dei veri e propri integratori.