Ibrahimovic, autostop per Sanremo: parla il motociclista

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Ibrahimovic, autostop per Sanremo: parla il motociclista (Photo by Jacopo M. Raule/Getty Images)
Ibrahimovic, autostop per Sanremo: parla il motociclista (Photo by Jacopo M. Raule/Getty Images)

Sessanta chilometri in moto per raggiungere il teatro Ariston di Sanremo: il motociclista (milanista) che ha dato il passaggio a Ibrahimovic ha raccontato la folle avventura

"Ma quale gag, io stavo tornando a casa e Ibra mi ha chiesto il passaggio - ha rivelato in un'intervista a Repubblica -. Mi ha detto guido io, gli ho detto no. Si immagini la scena vista da fuori. Io tesissimo per la responsabilità, alto 1,70, sul mio scooter. Lui dietro gigantesco, con le gambe che spuntavano fuori dalle ruote di non so quanto. Ma alla fine siamo arrivati. Mi ha ringraziato ed è corso in teatro".

GUARDA ANCHE - La strana spilla di Fedez, cosa significa?

"Ieri serata rocambolesca, iniziata con un incidente in autostrada e siamo stati fermi tre ore. Ma dovevo arrivare perché Ama senza Ibra non ce la fa". Il giocatore del Milan ha raccontato così, il giorno dopo, la sua esperienza da film: ha fermato un motociclista per farsi dare un passaggio fino all'Ariston. "Siccome nessuno mi avrebbe creduto, ho fatto il video - ha spiegato all'Ansa tra le risate -. E siccome nessuno sapeva quello che stavo facendo, solo il mio autista e la mia guardia del corpo, avevo addosso un Gps per seguire il mio percorso e controllare dove stessi andando".

Ibra ha rivelato anche che avrebbe voluto guidare lui, "così tu non sei responsabile, ho detto al motociclista, che quando siamo arrivati ha ammesso che era la prima volta che andava in autostrada", ha aggiunto con una smorfia di preoccupazione postuma. All'Ariston ha avuto bisogno di "extratempo per calmarmi, avevo troppa adrenalina". Poi è ritornato sul suo stato d'animo rispetto al festival: "Non è il mio mondo, è tutto nuovo per me, ma mi sento bene: sembra che io e Amadeus giochiamo nella stessa squadra da 20 anni. Non mi mette pressione, dice solo di divertirti". 

GUARDA ANCHE - Sanremo, la terza serata sui social