Icch presenta rapporto su fake news: percezioni, attori e strategie

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 apr. (askanews) - Le fake news sono definite come una forma di disinformazione costruita ad hoc per manipolare la percezione di chi le legge e per creare un pregiudizio verso l'oggetto dell'informazione. La diffusione delle fake news è cresciuta in modo preoccupante negli ultimi anni e la loro pericolosità nell'influenzare l'opinione pubblica è sempre più chiara nel mondo della politica e comincia ad evidenziarsi anche nel business dove le fake news rischiano di vanificare il lavoro di anni delle aziende verso la costruzione di una reputazione solida.

Il 2 maggio, al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano (alle ore 18.30), l'International Corporate Communication HUB presenterà il rapporto di ricerca dal titolo Fake news: percezioni, attori e strategie realizzato dall'Università IULM attraverso il Centro di ricerca per la Comunicazione Strategica, partner scientifico dell'Hub, in collaborazione con l'Università di Friburgo e la City University of New York. Lo studio è stato realizzato con un duplice obiettivo: da un lato, capire quali sia il percepito dei cittadini rispetto alle fake news, ed in particolare, quale sia la gravità del fenomeno, chi siano gli attori responsabili della loro diffusione e chi dovrebbe operare per fermarle; dall'altro valutare quali strategie comunicative di risposta aziendali e governative siano percepite maggiormente adeguate nel mitigare l'impatto delle fake news sulla fiducia dei cittadini verso aziende e istituzioni.

All'evento interverranno Stefano Lucchini, Presidente Advisory Board ICCH, il Rettore dell'Università IULM Gianni Canova, il direttore di Skytg24 Giuseppe De Bellis, il direttore di Tgcom24 Paolo Liguori, il direttore di la Repubblica Maurizio Molinari, il direttore de Il Sole 24 Ore Fabio Tamburini, il direttore di Askanews Gianni Todini, Pierangelo Fabiano Segretario ICCH e Stefania Romenti, professoressa IULM.

L'evento sarà trasmesso in streaming sulla pagina Linkedin de Il Sole 24 Ore e sul sito dell'Università IULM. L'International Corporate Communication Hub (ICCH) è il primo Osservatorio internazionale sulla comunicazione corporate e istituzionale. È composto da un Comitato Scientifico di top manager di aziende pubbliche e private e da un Comitato Accademico di cui fanno parte docenti di Università internazionali con il coordinamento accademico dell'Università IULM (Centro per la Comunicazione Strategica CECOMS). L'ICCH è un hub che mette in relazione manager e accademici per riflettere sul ruolo della comunicazione su tematiche di attualità e di rilevanza offrendo degli strumenti pratici di azione. Realizza studi internazionali svolti dall'Università IULM in collaborazione con Atenei italiani e internazionali pubblicati e commentati sulla rivista digitale monotematica Corporate Communication HUB Magazine (in allegato al Sole 24 Ore versione digitale) che ospita anche la voce delle nuove generazioni di comunicatori perché possano esprimere il loro punto di vista attraverso contributi scritti e video.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli