Ictus in diretta tv, giornalista salvata da colleghi

(Adnkronos) - Un ictus in diretta. Julie Chin, giornalista di una tv dell'Oklahoma, ha avuto un ictus mentre conduceva un'edizione del telegiornale. L'anchor ha improvvisamente avuto difficoltà ad articolare le parole, ha avvertito un problema ad un occhio e ad un braccio. Si è scusata ripetutamente con i telespettatori e, a fatica, ha ceduto la linea al meteorologo. I suoi colleghi, in studio e in redazione, hanno intuito immediatamente cosa stesse succedendo e hanno chiamato il 911: la giornalista è stata trasportata in ospedale e sottoposta immediatamente ad una serie di esami.

"I medici ritengono che abbia avuto un principio di ictus. Qualcuno di voi lo ha visto direttamente, mi dispiace che sia accaduto. L'episodio si è verificato improvvisamente, è successo dal nulla. Mi sentivo benissimo prima della trasmissione. Poi, durante il tg è iniziato tutto. Prima, ho perso parzialmente la vista ad un occhio. Poi, la mia mano e il mio braccio si sono addormentati. Ho capito di essere in grossi guai quando non sono più riuscita ad articolare le parole che erano scritte sul teleprompter davanti a me", il racconto di Chin su Facebook. Il ringraziamento va ai colleghi che hanno immediatamente compreso la gravità della situazione: "Ho sempre detto che lavoro con la squadra migliore, questa è una ragione in più" per pensarlo. "Sono felice di far sapere che le analisi sono andate benissimo: i medici pensano che si sia trattato di un principio di ictus e non di un ictus totale. Ci sono ancora molte domande e tanti test da fare, ma in sostanza dovrei essere in buone condizioni".