Idealista: il mercato degli affitti chiude il 2021 con un +0,6%

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 dic. (askanews) - Il mercato degli affitti ha registrato un incremento dello 0,6% dei canoni nell'ultimo anno rispetto al 2020, a una media di 11 euro al metro quadro mensili. E' quanto emerge dai nuovi dati dell'Ufficio Studi di idealista.

Il trend positivo delle quotazioni immobiliari investe quasi tutte le regioni italiane, eccetto Lazio (-2,2%), Molise (-0,7%) e Emilia-Romagna (-0,5%). Dal lato opposto, si segnalano per i rimbalzi a due cifre Valle d'Aosta (22,3%), Calabria (14,3%) e Puglia (10,6%). La Lombardia (14,9 euro/mq) è la regione dove il costo per l'affitto è più elevato.

Con riferimento ai principali capoluoghi, a parte i recuperi di Venezia (4%), Milano (3,2%), Firenze (2,4%) e Bologna (1,9%), stentano ancora Napoli e Torino (entrambe con un lieve calo dello 0,7%), mentre Roma (-2,9%) sembra fare più fatica a invertire la tendenza. Milano è la regina dei prezzi di affitto con i suoi 18,9 euro al metro quadro, davanti a Firenze e Venezia (15 euro mensili).

Secondo Vincenzo De Tommaso, responsabile dell'Ufficio Studi di idealista, "nel 2021 gli italiani hanno ricominciato a cercare casa in affitto rimettendo in moto i prezzi. Gli indici di alcune città di punta per il settore delle locazioni fortemente ridimensionati dalla pandemia, come Milano, Firenze e Bologna sono già tornati in terreno positivo preannunciando una ripresa dei prezzi che dovrebbero crescere più velocemente nel corso del 2022, per effetto della combinazione tra una domanda 4 volte maggiore al periodo pre-Covid e un'offerta che andrà a ridursi drasticamente".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli