Idrocarburi nel Garda: è allarme inquinamento per il lago

·1 minuto per la lettura
lago di Garda inquinato
lago di Garda inquinato

Allarme inquinamento nelle acque del lago di Garda: la sostanza sarebbe chiaramente percettibile sia a livello olfattivo che a livello visivo.

Allarme inquinamento sul lago di Garda

Le autorità sono state costrette ad intervenire nel golfo di Manerba, sulla sponda bresciana del lago di Garda, per cercare di contenere la diffusione di sostanze inquinanti che nelle ultime ore sarebbero arrivati nelle acque del Benaco. Si tratterebbe di un versamento di carburante.

Non è ancora chiara l’esatta origine degli agenti inquinanti che hanno raggiunto il lago di Garda nella zona di porto Torchio, ma stando alle prime testimonianze la sostanza – con tutta probabilità si tratta di gasolio – sarebbe chiaramente percettibile sia a livello olfattivo che a livello visivo.

L’intervento dei soccorsi

Sul posto si sono prontamente precipitati le forze dei Vigili del Fuoco, insieme ai Carabinieri forestali e ai tecnici dell’Arpa. L’organismo dei soccorsi è tutt’ora al lavoro per cercare di limitare la dispersione della sostanza inquinante e, nel frattempo, valutare i possibili danni all’ecosistema del bacino d’acqua.

Non è ancora chiara l’origine della scia di idrocarbuti che si è depositata nel lago, ma stando alle prime ipotesi formulate dalle squadre di soccorso potrebbe derivare da un tombino in perdita, anche se rimane una delle possibili risposte.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli