Igf Italia 2021, premiati 5 campioni del digitale

·5 minuto per la lettura
featured 1537960
featured 1537960

Cosenza, 11 nov. (Labitalia) – Tecnologie 4.0 che si piegano a un utilizzo ottimale dell’acqua nelle colture, un ecosistema intelligente di purificazione dell’aria negli ambienti di lavoro, robot che manovrano attrezzi agricoli, un sistema innovativo per la tracciabilità e certificazione dei prodotti agroalimentari e una app di supporto per le persone con disabilità. Alcuni dei campioni dell’innovazione digitale e della creatività italiana si fermano oggi a Cosenza nella giornata conclusiva dell’Internet Governance Forum Italia 2021, per ricevere il premio “Top of the Pid – Igf 2021”, l’iniziativa promossa dai Pid delle Camere di commercio d’Italia e da Unioncamere per dare visibilità alle imprese che stanno realizzando o che hanno realizzato progetti, prodotti o servizi digitali e innovativi. La premiazione avverrà questo pomeriggio nell’ambito di Igf 2021, l’evento condotto sotto l’egida delle Nazioni Unite, che favorisce il confronto e il dibattito tra tutte le parti interessate alla Governance di Internet. Igf è stato organizzato per il secondo anno consecutivo da Unioncamere, InfoCamere, la rete dei Punti Impresa Digitale (Pid) delle Camere di commercio e la Camera di commercio di Cosenza, e ha il patrocinio dei Ministeri per l’Innovazione tecnologica e la Digitalizzazione, dello Sviluppo economico, dell’Istruzione e di Agid- Agenzia per l’Italia digitale. Alla premiazione partecipano il presidente della Camera di commercio di Cosenza, Klaus Algieri, e il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli.

“Anche in questa edizione del Forum – ha dichiarato il presidente della Camera di commercio di Cosenza, Klaus Algieri – abbiamo voluto riconoscere l’impegno delle imprese italiane nell’innovazione, attraverso la premiazione simbolica di cinque realtà imprenditoriali che si sono distinte nell’applicazione concreta delle tecnologie digitali. Lo abbiamo fatto nell’ambito di Igf Italia perché pensiamo che le imprese, accanto ai giovani, siano interlocutori cruciali quando si discute di internet e digitalizzazione ed è solo con il loro coinvoglimento che si può disegnare una governance in grado di sfruttarne al meglio le opportunità per creare occasioni di sviluppo che siano realmente per tutti”.

“La premiazione di oggi mostra chiaramente come le tecnologie digitali innovano l’attività delle imprese anche di settori tradizionali e migliorano la vita dei cittadini -ha sottolineato il segretario generale di Unioncamere, Giuseppe Tripoli-. Imprese, pubblica amministrazione, cittadini, a partire dai giovani, sono oggi investiti da questa grande trasformazione. Il sistema camerale è impegnato su due fronti: il sostegno alle imprese nei percorsi di digitalizzazione, con 400mila aziende che già si sono avvalse dei Pid delle Camere di commercio, e l’obiettivo di raggiungerne un milione nei prossimi anni; la semplificazione amministrativa. Il digitale può contribuire infatti a cambiare il rapporto tra imprese, cittadini e pubblica amministrazione, riducendo e snellendo adempimenti, obblighi e procedure”.

Cinque categorie premiate

Cinque le categorie individuate per la selezione dei premi, coerenti con i principali temi oggetto di Igf Italia 2021: Sostenibilità e Ict; Inclusione e diritti umani; Fiducia e Sicurezza; Future Tecnologie e Nuove Tecnologie; Governance dei dati. Per Sostenibilità e Icr, premio a Società Agricola Abim srl (Caserta) per il progetto 'Farm Intelligente: Ortomami 4.0', piattaforma digitale che mpiega la tecnologia 4.0 per rilevare ed elaborare i dati ambientali utili alle colture con lo scopo principale di monitorare digitalmente i campi coltivati. La tecnologia 4.0 abbinata ad una biostimolazione delle colture con onde sonore-ultrasuoni, ha puntato ad innovare il processo produttivo, ottimizzando l'uso della risorsa idrica, riducendo notevolmente lo spreco d'acqua e favorendo la transizione verso un modello produttivo più sostenibile sotto l’aspetto dell’impatto ambientale ed ecologico. Per la Commissione Nazionale "è un esempio concreto di come realizzare la doppia transizione (digitale ed ecologica) attraverso un utilizzo consapevole di internet e delle tecnologie 4.0". Per Inclusione e diritti umani, premiata Margherita soc. coop sociale onlus (Vicenza) con ilprogetto Mind Inclusion 2.0, un'app che supporta le persone con disabilità nell’accedere ai luoghi pubblici e a valutare il loro grado di accessibilità. Quindi rappresenta uno strumento molto utile per l’inclusività delle persone con disabilità di diverso tipo e le aiuta a mettersi in relazione con imprese ed operatori in grado di rispondere adeguatamente alle loro necessità. Si tratta, dice la Commissione Nazionale, "di servizi rivolti all'inclusione di persone con disabilità attraverso l'utilizzo di internet e delle tecnologie digitali 4.0".

Per Fiducia e Sicurezza, premiata Befreest Srl (Taranto) con 'Nose 4.0: l'ecosistema IoT per la qualità dell'aria indoor', un progetto per salvaguardare la salubrità degli ambienti indoor in cui trascorriamo il 90% del nostro tempo producendo benessere e riducendo il rischio di contagio da Covid-19. Si basa su un ecosistema intelligente IoT che gestisce la qualità dell’aria indoor misurando gli inquinanti presenti e calcolando i rischi di aggressione di agenti patogeni e inquinanti negli edifici, controllando, in caso di rischio, sistemi di ventilazione meccanizzati per il ricambio dell’aria. Motivazioni: Aver garantito la sicurezza negli ambienti di lavoro attraverso l'utilizzo di una tecnologia innovativa che sfrutta le tecnologie 4.0 come IoT e l’utilizzo e l’analisi dei big data".

Per le Future Tecnologies e Nuove Tecnologie, palma a Earthautomations srl (Cosenza), con 'Dood – Il tuo aiutante agricolo', un robot autonomo in grado di utilizzare gli attrezzi agricoli da 3 tonnellate e 75 CV di potenza. Il Dood utilizza il sistema GNSS e l’Intelligenza Artificiale per compiere in autonomia i task assegnati e automatizzare le operazioni di routine di manutenzione del campo. Motivazioni della Commissione Nazionale: aver applicato una tecnologia altamente innovativa ad un settore tipicamente tradizionale quale quello agricolo.

Infine, per la categoria Igf Governance dei dati, premio a Ez Lab srl (Padova), per il progetto: AgriOpenData: Blockchain for food by EZ Lab. Ez Lab, una pmi innovativa specializzata in blockchain e soluzioni digitali avanzate, ha creato AgriOpenData, la piattaforma digitale che utilizza la tecnologia Blockchain e Smart Contracts per la tracciabilità e la certificazione dei prodotti agricoli come sistema di sicurezza a tutela dell'origine, della sostenibilità ambientale e dei valori etici. Grazie a questa tecnologia si valorizza la produzione agricola di qualità, si riducono i consumi energetici, si garantisce la sicurezza alimentare e la trasparenza delle informazioni, dal produttore al consumatore finale. Il protocollo blockchain diventa un vero e proprio passaporto elettronico agroalimentare. Motivazioni della Commissione Nazionale: "Per aver utilizzato la tecnologia della Blockchain nella realizzazione di un servizio che garantisse la qualità e la sicurezza in ambito agro-alimentare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli