Igli Tare è stato ferito da un pitbull che ha sbranato la sua barboncina

·1 minuto per la lettura

AGI - È stato aggredito da un pitbull mentre passeggiava con i suoi due cani mercoledì pomeriggio, nei pressi della sua abitazione all'Olgiata, nella Capitale. Vittima il direttore sportivo della Lazio, Igli Tare, che ha perso la sua barboncina rimasta uccisa dal pitbull che poco prima aveva scavalcato una rete di recinzione ed era libero.

GUARDA ANCHE - Tare usa l'ironia: "Bayern Monaco? Meglio di così..."

L'animale si è mostrato subito aggressivo e, dopo aver ucciso la barboncina, ha aggredito anche l'altro cane. Lo stesso Tare è stato ferito nel tentativo di respingere l'attacco del cane. Profondamente turbato il d.s. per aver perso uno dei suoi amati cani in un modo così drammatico.

In seguito all'episodio, il Consorzio riferisce di voler procedere per vie legali sia in ambito civile sia penale e di aver informato gli organi di polizia competenti.

Lo stesso Consorzio, in una nota, spiega che "la Vigilanza è prontamente intervenuta sul posto e ha potuto solo limitare i danni, come da rapporto agli uffici". Purtroppo non è bastato per salvare la vita alla cagnolina. "Con l'occasione, assai triste, - si legge ancora nella nota - si raccomanda ai Consorziati proprietari di animali, di provvedere con attenzione alla loro custodia per garantire la sicurezza di tutti, rispettando tutte le regole compresa quella di tenere al guinzaglio i cani in passeggiata".