Ignazio Moser: "Ho presentato Cecilia a papà, ma temevo Belen"

Adx

Roma, 12 dic. (askanews) - "All'inizio mia madre ha conosciuto Cecilia al telefono. Io sono il cocco di mamma, quindi con lei ho avuto gioco facile. Mio padre, invece, ha parlato per la prima volta con Cecilia qui a Trento. In principio era freddo, ma dopo pochi minuti lo "sceriffo" l'ha invitata a sciare: parlavano dell'Argentina, scherzavano. Io li osservavo, ero felice". Così, sul numero di Chi in edicola da mercoledì 13 dicembre, Ignazio Moser racconta le presentazioni in famiglia di Cecilia Rodriguez. Suo padre, Francesco Moser, infatti, aveva espresso le proprie perplessità su questa relazione. Delle presentazioni a casa di Cecilia, invece, Ignazio confessa: "All'inizio temevo Belen. Me l'hanno descritta come una ragazza dura, tosta, insomma, me la facevo sotto. Invece lei è stata carinissima, dolcissima. Mi ha detto che a causa nostra ha perso dieci anni di vita. Ho legato anche con Andrea Iannone, il suo fidanzato: ci scambiamo messaggi, ci sentiamo. Mi ha rivelato che quando Cecilia era dentro la "casa", Belen all'esterno parlava e reagiva come lei: ora isterica, ora affettuosa. Anche per loro il Gf Vip è stato un viaggio incredibile". Del futuro, dice: "Il mio sogno è potermi giocare le mie carte in televisione parlando di ciò che conosco realmente, ovvero lo sport. Il ciclismo in primis. Se dovesse arrivare l'opportunità, perché no?". E conclude: "Con Cecilia sogno in grande, penso a una famiglia. So che prima o poi succederà. I valori che mi hanno trasmesso i miei genitori sono sani".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità