Ignazio Moser parla della malattia: "Ho preso un parassita intestinale"

·1 minuto per la lettura
ignazio moser malattia
ignazio moser malattia

Ignazio Moser ha rotto il silenzio sulla malattia che l’ha colpito circa un mese fa. Attraverso il suo profilo Instagram, ha svelato che ad avergli complicato l’esistenza è stato un parassita intestinale. E’ possibile che lo abbia preso durante l’avventura a L’Isola dei Famosi di qualche mese fa?

Ignazio Moser: la malattia

Ho dei piccoli problemi di salute, mi stanno dando noia ormai da parecchi giorni. Sto cercando di capire cosa sia e come curarmi“, ha annunciato circa un mese fa Ignazio Moser. Da quel momento, il fidanzato di Cecilia Rodriguez è stato un po’ latitante dal mondo social, spiegando ai seguaci di aver bisogno di tempo per capire la malattia. Finalmente, Ignazio è tornato su Instagram e ha rivelato ai fan il motivo per cui, negli ultimi tempi, è dimagrito così tanto.

Ignazio Moser, malattia: le parole

Un follower gli ha chiesto: “Come stai? Superato quel maledetto problema fisico?“. Moser ha replicato:

“Non si è capito dove e come ho preso questo parassita intestinale ma l’importante che ora la cosa sia superata. Sono tornato a mangiare e ad allenarmi come prima e più di prima. Sicuramente la ricorderò come un’esperienza”.

Ignazio è stato colpito da un parassita intestinale che, per un po’ di tempo, non gli ha consentito di avere una vita normale. Negli ultimi giorni, però, è tornato a mangiare in modo regolare e ad allenarsi.

Ignazio Moser, malattia: è colpa dell’Isola?

Dopo che Ignazio ha parlato della malattia, i fan si sono subito chiesti se il parassita intestinale possa essere ricollegato all’esperienza fatta all’Isola dei Famosi. Come sottolineato da Moser, però, non è ancora chiaro come e dove lo abbia contratto. Ad oggi, quello che conta è che il fidanzato di Cecilia Rodriguez sia tornato a stare bene.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli