Ignazio Moser, scontrino del pranzo da 6.800 euro: scoppia la polemica

·2 minuto per la lettura
ignazio moser scontrino pranzo
ignazio moser scontrino pranzo

Ignazio Moser si sta godendo una vacanza ad Ibiza in compagnia della fidanzata Cecilia Rodriguez e di alcuni amici. E’ qui che il ragazzo si è concesso un pranzo extra lusso e, via social, ha mostrato lo scontrino. Quello che doveva essere un banale scherzo ha dato il via ad una polemica infuocata. 

Ignazio Moser: lo scontrino del pranzo

In vacanza ad Ibiza con la sua Chechu e alcuni amici, Ignazio Moser è finito al centro di una spiacevole polemica. Il ragazzo era a pranzo in un noto ristorante, quando ha mostrato sui social lo scontrino. Un conto salatissimo: 6.800 euro. Neanche a dirlo, l’immagine è diventata virale in un lampo e le critiche sono arrivate puntuali come un orologio svizzero. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez in viaggio con Nicola Ventola e Tony Effe: cosa combinano assieme?

Ignazio Moser, scontrino del pranzo: è polemica

Ignazio non ha mostrato lo scontrino del pranzo per fare lo sbruffone, ma soltanto per fare uno scherzo ad un amico. Era un momento goliardico, che, forse, ha sbagliato a condividere sui social. “Paghi tu?“, ha chiesto Moser a Nicola Ventola. Frase che sottolinea l’intenzione del fidanzato di Chechu. Nonostante tutto, la polemica si è accesa in un lampo e Nacho si è visto costretto ad intervenire per spiegare la sua posizione. 

Ignazio Moser, scontrino del pranzo: la replica 

Lo scontrino del pranzo è diventato virale e Ignazio è stato sommerso dalle critiche. “È uno schiaffo alla miseria” oppure “Che caduta di stile mostrare il conto” o ancora “Una poracciata“: suonano così i commenti che piovono sul web. E’ per questo che il ragazzo si è visto costretto ad intervenire. Sempre via social, Moser ha spiegato che il suo era solo uno scherzo rivolto a Nicola Ventola. Il conto, a suo dire, era falso. Ha dichiarato: 

“Ragazzi ma pensavo fosse evidente che era uno scherzo che abbiamo fatto a Nicola (Ventola, ndr), non era vero lo scontrino”. 

Una burla, nulla di più. Le polemiche si placheranno? Staremo a vedere. Di certo, il ristorante, almeno per i comuni mortali, resta inavvicinabile. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli