Igor il Russo, Cassazione conferma ergastolo per killer di Budrio

·1 minuto per la lettura

Diventa definitiva la condanna all’ergastolo per Norbert Feher, noto come Igor il Russo, per l'omicidio di Davide Fabbri, titolare di un bar a Budrio, e della guardia ecologica Valerio Verri, e per il tentato omicidio della guardia provinciale Marco Ravaglia, avvenuti ad aprile 2017 nel ferrarese. I giudici della prima sezione penale della Cassazione hanno rigettato il ricorso di Feher contro la sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Bologna. 

GUARDA ANCHE - Mandato di arresto europeo: come funziona

‘Igor’ è detenuto attualmente in Spagna, dove è stato processato per l’omicidio di un allevatore e di due agenti della Guardia Civili uccisi nel dicembre 2017 ad Andorra, dopo essere fuggito dall’Italia. 

"Personalmente non sono a favore dell'ergastolo come pena nel processo penale" dice l'avvocato Fabio Anselmo, legale della famiglia Verri, commenta la sentenza della Cassazione che ha confermato la condanna all’ergastolo per Norbert Feher, noto come Igor il Russo. "Devo tuttavia aggiungere che gli omicidi commessi da Igor lo meritano". "Un abbraccio a Francesca ed Emanuele Verri. L'ergastolo ad Igor non restituirà loro l'amato padre -prosegue Anselmo-. Quell'omicidio, nessuno me lo toglie dalla testa, ben si poteva evitare. Una pagina della quale le nostre forze dell’ordine non ritengo possano andare fiere. Ma questo è solo il mio parere". 

 

 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli