Ikea e alberghi low cost: la nuova sfida del colosso svedese

Dopo aver rivoluzionato le nostre abitazioni e il modo di concepire l’arredamento, il colosso svedese Ikea annuncia di volersi gettare a capofitto nel settore alberghiero. Harald Muller, manager di Inter Ikea, intervistato dal giornale svedese Svenska Dagbladet, ha descritto l’ambizioso progetto che dovrebbe ammontare a circa un miliardo di euro e che prevede la realizzazione di un centinaio di alberghi in tutta Europa.
Ogni struttura rispecchierà in pieno la vera filosofia Ikea, tentando dunque di raggiungere quel collaudato connubio tra design innovativo e prezzi decisamente ridotti.


Attenti alle insidie: il low-cost? Non è per tutti… 

Il manager svedese fa comunque sapere che la catena alberghiera non riporterà il logo Ikea e che gli arredamenti delle varie strutture non verranno realizzati con i mobili che ormai da anni conosciamo. I punti di forza saranno invece la praticità e il risparmio e, come ha dichiarato lo stesso Muller, nei futuri hotel verrà eliminato “tutto ciò che è superfluo”, come i ristoranti. Gli alberghi, al contrario, si caratterizzeranno per i rapidi check in e check out, una buona colazione e connessione internet veloce.

Le mappe degli stereotipi/ Italiani: pizza, spaghetti e mafia. E noi come vediamo il resto del mondo?

“Stiamo cercando da tempo immobili in tutta Europa e tra qualche settimana annunceremo dove apriremo il primo albergo”, ha spiegato Muller. Secondo il quotidiano Svenska Dagbladet, inoltre, Ikea avrebbe intenzione di aprire a partire dal 2012 "almeno 100 hotel" in Germania, Belgio, Gran Bretagna, Olanda e nei Paesi Baltici.

Hotel sugli alberi / Dalla Lapponia a Viterbo, suite d'alta quota per nostalgici e amanti del verde

Gli alberghi avranno una posizione centrale e come detto saranno poco costosi e notevolmente pratici. In attesa di veder realizzato questo ambizioso progetto, Ikea ha annunciato di voler presto investire anche in diversi progetti per la costruzione di alloggi per studenti.

Ikea si inventa un mondo senza tessutiLa vita può diventare molto scomoda senza tessuto, almeno secondo la nota multinazionale svedese di arredamento e oggettistica per la casa. Ecco il nuovo brillante spot.

Ricerca

Le notizie del giorno