Ikea paga 110 milioni ai dipendenti di tutto il mondo come "bonus Covid"

·1 minuto per la lettura
KUNMING, CHINA - OCTOBER 26: The IKEA logo is pictured at the first IKEA store in Kunming on October 26, 2021 in Kunming, Yunnan Province of China. IKEA will officially open its first store in Kunming city, also the first one in Yunnan province, on Thursday. (Photo by Li Ge/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)
KUNMING, CHINA - OCTOBER 26: The IKEA logo is pictured at the first IKEA store in Kunming on October 26, 2021 in Kunming, Yunnan Province of China. IKEA will officially open its first store in Kunming city, also the first one in Yunnan province, on Thursday. (Photo by Li Ge/VCG via Getty Images) (Photo: VCG via Getty Images)

110 milioni di euro come “bonus Covid” ai dipendenti di tutto il mondo: è questa la decisione presa dall’azienda svedese Ikea, per ricompensare il lavoro svolto dai propri dipendenti durante la pandemia.

La crisi sanitaria ha visto il business dell’azienda molto concentrato sul commercio on-line, e le vendite sono rimaste stabili durante il lockdown. La holding che controlla la maggior parte dei negozi Ikea, Ingka, ha riferito che i bonus saranno pagati ai dipendenti in tutti i mercati e varieranno a seconda dei salari, e che andranno ad aggiungersi ai bonus annuali generali che i dipendenti ricevono in base alla performance annuale dell’azienda.

Il bonus rappresenta un ringraziamento ai dipendenti per “aver reindirizzato il nostro business per cercare di servire il cliente nel modo assolutamente migliore”, ha spiegato l’azienda che per il suo ultimo anno finanziario fino ad agosto 2021, ha registrato un aumento delle entrate del 6 per cento, guidato in gran parte dallo shopping online. Sono andati per la maggiore i mobili di arredamento da ufficio (per lo smart-working) e da giardino.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli