Il 14 e 15 ottobre la terza edizione del Festival InDipendenze

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 set. (askanews) - La terza edizione del Festival InDipendenze si svolgerà a Cento, in provincia di Ferrara, 14 e 15 ottobre, presso il Centro Pandurera.

Dopo il successo delle prime due edizioni che sono state ospitate da Vigarano Mainarda, prosegue il cammino di crescita di questo progetto ideato nel 2019 dalla docente Agnese De Michele insieme alla giornalista e scrittrice Angela Iantosca e che quest'anno sarà ospitato dal Comune di Cento.

"Siamo molto emozionate ed orgogliose di questa nuova avventura che ci vedrà operative su un territorio che conta più di 30mila abitanti e soprattutto numerosi istituti scolastici con i quali collaborare", ha dichiarato Agnese De Michele.

"Come direttore artistico sto procedendo, in accordo con la De Michele, a curare le ultime fasi organizzative riguardanti gli ospiti che renderanno straordinaria questa edizione. Ad aprire il Festival sarà Andrea Franzoso per affrontare con i giovani il tema del bullismo. Infatti, Franzoso ha recentemente pubblicato il libro "Ero un bullo" (DeAgostini) sulla storia di Daniel Zaccaro ex bullo ed oggi educatore. Seguiranno incontri sul tema del caporalato con Marco Omizzolo, sul tema delle tossicodipendenze con Federico Samaden e sul tema delle mafie, con Luisa Impastato, Giannino Durante e Pino Perna. A questo proposito, a 30 anni dalla scomparsa dei giudici Falcone e Borsellino volevamo far incontrare agli studenti testimoni vivi del nostro tempo, capaci di trasmettere coraggio e forza attraverso le loro toccanti testimonianze".

Come sempre saranno gli studenti i protagonisti del Festival: saranno loro ad intervistare gli ospiti. "Si annuncia una due giorni ricca di sorprese, durante la quale saranno sempre più coinvolti gli studenti, attraverso delle attività nuove", aggiunge la Iantosca.

Il Festival InDipendenze 2022, che ha ricevuto il contributo della Regione Emilia Romagna, ha il patrocinio gratuito della Fondazione Franco Demarchi.