Il 19 giugno a Roma serata ACMF dedicata a mondo colonne sonore

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 15 giu. (askanews) - Il prossimo 19 giugno, in occasione del quinto anniversario della costituzione dell'Associazione Compositori Musica per Film (ACMF), con inizio dalle ore 21.15, Roma ospiterà una serata dedicata al mondo delle colonne sonore, in collaborazione con i Nastri d'Argento.

Esattamente alla Banchina Lungotevere di Ripa Grande (altezza San Michele - discesa da Ponte Sublicio) - Spazio SCENA - verranno presentate le cinquine musicali finaliste 2022 al noto Premio Cinematografico, in un appuntamento introdotto da Laura Delli Colli e costruito insieme a Giovanna Pugliese, Responsabile Struttura Cinema ABC Regione Lazio, e Vins Gallico.

A gestire l'evento sul palco si avvicenderanno a turno, oltre al Vice Presidente ACMF Alessandro Molinari, altri noti compositori dal prestigio nazionale ed internazionale, tutti facenti parte del Direttivo dell'Associazione: Pasquale Catalano, Riccardo Giagni, Stefano Mainetti, Stefano Reali, Fabrizio Fornaci.

Sarà una serata ricca di ospiti e contenuti, oltre ad una occasione unica per vedere autori intervistati da altri autori mettersi a disposizione delle curiosità della platea.

L'Associazione Compositori Musica per Film rappresenta la quasi totalità dei compositori italiani di musica applicata e vede, tra i suoi soci onorari, nomi come i premi Oscar italiani Nicola Piovani e Dario Marianelli, cui si aggiungono Hans Zimmer, Michael Nyman e Roger Waters.

Di seguito qualche dato statistico della Associazione Compositori Musica per Film: sono ad oggi circa 3400 le colonne sonore composte in generale dai suoi membri, di cui 5 Oscar, 27 David di Donatello, 31 Nastri d'Argento, 11 Globi d'Oro, 7 Ciak d'oro, 6 Bafta, 4 Efa, 3 Golden Globe e 2 Grammy.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli