Il 20 giugno il 35enne era rimasto gravemente ferito dopo lo scoppio di uno pneumatico in corsa

·1 minuto per la lettura
Michelangelo Pavoniti
Michelangelo Pavoniti

Incidente sulla Palermo-Catania subito prima dell’estate, Michelangelo Pavoniti è morto dopo 100 giorni in rianimazione da quando era stato soccorso in quel drammatico frangente con l’ennesimo sinistro stradale in Sicilia. Era il 20 giugno scorso quando il 35enne era rimasto gravemente ferito mentre era in auto con tre amici. E l’agonia di Michelangelo, che tutti conoscevano come “Elio”, è durata cento giorni.

Incidente a giugno, morto Michelangelo Pavoniti, per tutti “Elio”

L’uomo era fra i ferito di un tremendo sinistro stradale che si era verificato in autostrada fra gli svincoli di Altavilla Milicia e Trabia. E Pavoniti è morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civico di Palermo dove era stato trasferito subito dopo la tragedia. Ma cosa era accaduto in quel tragico 20 giugno? Michelangelo era a bordo di una Citroen C1 che era finita ribaltata contro il guardrail dopo lo scoppio di uno pneumatico.

È morto Michelangelo Pavoniti dopo il tragico incidente del 20 giugno

Con il 35enne c’erano a bordo tre amici di età compresa tra 20 e 23 anni. L’arrivo tempestivo dei soccorsi del 118 e di un eliambulanza aveva permesso il ricovero del 35enne ma anche l’amara constatazione che le sue condizioni erano gravissime.

Michelangelo Pavoniti morto a 100 giorni dall’incidente con tre suoi amici

Meno gravi invece le ferite degli altri tre giovani che erano stati parimenti coinvolti nell’incidente. Un incidente gravissimo che paralizzò il traffico per ore e sulle cui cause aveva indagato dopo essere accorsa con numerose volanti la polizia stradale, sottosezione Autostrade.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli