Il 20enne Gabriele Gentile posta un video dopo essere stato bersagliato con sputi e birra

Il video di denuncia di Gabriele/AvocadoGabb
Il video di denuncia di Gabriele/AvocadoGabb

Violenza becera a Rimini ed aggressione omofoba al tiktoker avocadoGabb: secondo quanto spiegato dai media il 20enne Gabriele Gentile ha postato un video dopo essere stato bersagliato con sputi e birra mentre stava tornando a casa con il suo monopattino. L’aggressione omofoba è avvenuta sul lungomare della cittadina balneare romagnola. E Gabriele ha denunciato tutto prima sul canale TikTok e poi su Instagram. L’occasione è stata quella della notte rosa dello scorso week end, quando molte persone, fra cui avocadoGabb, avevano deciso di partecipare alla kermesse.

Aggressione omofoba al tiktoker avocadoGabb

Gabriele ha raggiunto una buona notorietà su TikTok nella sua veste di attivista LGBTQ+, che lavora nell’albergo di famiglia a Rimini, da cui racconta aneddoti divertenti e spaccati di quotidianità. Ha spiegato il 20enne: “Dovevo lavorare e quindi sono andato via presto“, ma ad un certo punto e mentre tornava a casa un gruppo di giovani sui 24-25 anni lo ha bersagliato di insulti ed altro.

Il dress code che ha scatenato i barbari

“Ero vestito di rosa in occasione della ‘notte rosa’ ed avevo un crop top, forse hanno capito che fossi gay perché ero vestito di rosa, sta di fatto che hanno iniziato a fare insulti omofobi, a sputarmi e uno di questi mi ha lanciato della birra addosso”. Gabriele ha postato altri video in cui spiega poi di voler sporgere denuncia per l’aggressione subita nei giorni del Pride: “Se mi avessero raggiunto non so cosa sarebbe successo, mi sento così piccolo, così indifeso, come se non potessi far nulla per cambiare le cose, mi sento impotente”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli