Il 30 novembre Salvini a Firenze. Le "sardine" pronte alla piazza

HuffPost
Sardine

Il prossimo 30 novembre il leader della Lega Matteo Salvini sarà a Firenze, al Tuscany Hall, per una cena con mille militanti del Carroccio per avviare ufficialmente la campagna elettorale in vista delle elezioni regionali della primavera del 2020 in Toscana. E come già accaduto a Bologna, come accadrà lunedì a Modena, anche nel capoluogo toscano, al motto di ‘La Toscana non si Lega’, in piazza scenderanno le ‘sardine’.

A lanciare su Facebook l’iniziativa delle ‘sardine’ fiorentine, che a Bologna ha visto come promotori Mattia Santori, Roberto Morotti, Giulia Trappoloni e Andrea Garreffa, è Bernard Dika, 21 anni, ex millennial della direzione Pd quando il segretario del partito era Matteo Renzi.  Dalle 18.30 alle 20 l’orario indicato della manifestazione.

Su Facebook il 21enne spiega: “Perché Salvini può dire che prenderà la Toscana e tutti noi stiamo zitti? Incontriamoci in piazza, decidiamo quale e arriviamo da tutta la Toscana. Per incontrarci, stare insieme come comunità oltre bandiere e partiti. Senza violenza e odio, senza fumogeni o sassi. Nel segno del BeneComune, della Solidarietà e del Futuro della nostra Toscana. Uniamoci come un banco di sardine. È l’ immagine scelta dagli straordinari organizzatori della Piazza di Bologna che speriamo di avere il 30 Novembre”.

“La Toscana - prosegue - non abbocca e non scende in piazza contro qualcuno ma per un’idea opposta, scendiamo in piazza non per un Capo ma per una Comunità. Questa è un’idea, per diventare realtà ha bisogno di tutti. Chi si unisce?”. Dika ricorda inoltre che il 30 novembre è la Festa della Toscana che celebra il giorno in cui, nel 1786, il granducato fu il primo stato al mondo ad abolire la pena di morte, il “primo giorno di una storia nuova per tutti gli uomini dal XVIII secolo ai nostri tempi” e il “principio di una rinnovata vita per l’intera umanità: faremo di tutto perché questo non venga cancellato da un leghista di turno”.

Continua a leggere su HuffPost